Tempo di lettura: 2 minuti
cutrufo
Gaetano Cutrufo, presidente del Siracusa (fonte web)

SIRACUSA – Non sono di certo giorni tranquilli quelli vissuti a Siracusa, prossimo avversario del Lecce nella sesta giornata del campionato di Lega Pro. I giallorossi renderanno visita ad una squadra in difficoltà, penultima a quota 2 punti, in cerca comunque del pronto riscatto.

Il patron della società aretusea Gaetano Cutrufo, intervenuto in conferenza stampa, prova a scuotere i suoi: “A prescindere che arrivi il Lecce, io domenica voglio vincere. Sono punti di cui abbiamo bisogno, in casa li abbiamo lasciati a chi non dovevamo. Io farò di tutto per salvare la squadra, anche se mi pare prematuro fare questi discorsi. Parlerò comunque con la squadra e chiederò loro di tirare fuori le palle”.

E sulla squadra c’è fiducia negli uomini scelti nonostante i risultati carenti: “Io sono il primo a non essere contento. Veniamo da due anni in cui abbiamo sempre vinto e non siamo abituati a perdere. Non dobbiamo dimenticarci che il nostro obiettivo è la salvezza. Voglio rassicurare tifosi e ambiente, ma in questo momento particolare bisogna stare vicino alla squadra. Le critiche vanno bene se sono costruttive, basta non offendere le persone. Io credo che i ragazzi si stiano impegnando, anche se qualcuno è ancora in ritardo di condizione. Io ho fiducia in Sottil e Laneri“.

In conclusione, Cutrufo prova a tranqullizzare i tifosi siracusani, preoccupati anche dal coinvolgimento della squadra nel caos fidejussioni: “Vorrei partire dalla storia della fidejussione: pregherei di non alimentare false e tendenziose ma di documentarsi. La Gable è un’assicurazione e non c’è alcun problema per il Siracusa. La Gable ha consumato tutto ciò che aveva a disposizione per garantire terzi e per questo è stata bloccata dal Comitato di Sorveglianza del Liechtenstein. Dal 9 settembre non possono più emettere fidejussioni per terzi. Ma quelle già emesse sono valide e non hanno problemi. Se dovessero fallire il problema sarebbe della Lega che l’ha accettata e non del Siracusa. Ma comunque ci sarebbe un fondo di garanzia in quel caso”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.