Tempo di lettura: 2 minuti
mister Gaetano Auteri
mister Gaetano Auteri

LECCE- Discusse, rispettate, a tratti temute. Benevento e Casertana sono, insieme a Foggia e Cosenza, le avversarie del Lecce nella corsa alla Serie B in un campionato che, dopo tanto tempo, non conosce un vero e proprio dominatore. La 26esima giornata di campionato mette di fronte proprio Stregoni e Falchetti, prima contro seconda distanziate soltanto di un punto. Le due squadre campane scenderanno in campo sapendo già il risultato del Lecce, impegnato sabato al “Veneziani” di Monopoli, oltre a quello del Cosenza, pronto a ricevere la Paganese e potenzialmente agganciato al Benevento in caso di vittoria. Una vittoria a Monopoli sarebbe quindi l’ennesima ghiotta occasione della stagione per provare a fare la voce grossa. I giallorossi, in caso di bottino pieno, andrebbero a 49 lunghezze, a due punti dal Benevento e a tre dalla Casertana. L’imposizione in trasferta diventa quindi quasi obbligata per la truppa di Braglia, a maggior ragione dopo il pari casalingo contro il Melfi. In più, conquistare la vetta della graduatoria, anche solo per una notte in attesa di Benevento-Casertana, potrebbe dare un’ulteriore spinta sul piano del morale in un turno dove il calendario agevola il Lecce.

Pasquale Corvino, presidente della Casertana
Pasquale Corvino, presidente della Casertana

Partita da tripla– Il fattore campo agevola leggermente il Benevento, in serie positiva. I sanniti non perdono dall’ultimo turno del 2015, in casa del Lecce, e in casa, su 13 match, sono 9 le vittorie a fronte di 4 pareggi. Una leggera voglia di riscatto ci sarà anche per la compagine di Auteri, decisa a ritornare alla vittoria dopo due 1-1 consecutivi, quello interno col Matera e quello della giornata scorsa a Catanzaro. L’ex allenatore del Gallipoli ha presentato così l’incontro: “La squadra sta bene. -ha affermato Auteri nelle dichiarazioni riprese da ntr24.tv- Si affrontano la prima contro la seconda in classifica, già questo basta per rendere l’incontro eccitante. Ci sono ancora 9 giornate da disputare e tutte saranno decisive per la classifica finale. Noi – ha aggiunto- faremo in modo di difendere la nostra posizione. Dobbiamo essere uniti, qui ci stiamo giocando la serie B. I fantasmi del passato non esistono. Io non ci credo”. La Casertana invece ha inanellato un mini-filotto di due vittorie (Catania e Ischia) dopo quattro turni senza vittorie e con solo due punti raccolti. Negli scontri diretti con le altre quattro concorrenti per la promozione Benevento, Foggia, Lecce e Cosenza, su 5 incroci,  i rossoblù hanno in dote soltanto la vittoria dell’andata contro il Benevento al “Pinto” (2-1). Stesso dato per gli Stregoni, vittoriosi solo sul Foggia alla terza giornata prima dei k.o. al “Pinto” e al “Via del Mare” e dei pareggi con gli stessi Satanelli e col Cosenza (entrambi in casa).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.