Tempo di lettura: 1 minuto

taranto nardòTARANTO- Il collega Matteo Schinaia, direttore responsabile della testata giornalistica tuttosporttaranto.it, ha presentato la compagine jonica alla vigilia del derby del “Giovanni Paolo II”

Vincere per dare linfa nuova– Il ritorno di mister Cazzarò ha portato in dote al Taranto cinque risultati utili di fila, quattro vittorie ed un pareggio, quello di Isola Liri. La squadra sembra aver ritrovato serenità e condizione atletica, elementi smarriti nei due mesi di gestione Campilongo, e vincere in casa dei granata potrebbe dare linfa nuova per accorciare ancora dalla vetta della classifica, distante ora quattro punti. I rossoblu possono contare su un Genchi in versione Lega Pro, capace di realizzare undici gol nelle ultime undici gare, e sulla duttilità di diversi elementi in rosa, che ben si sposa con la filosofia del tecnico ionico, orientato a confermare la formazione che ha sconfitto la Turris domenica scorsa, un 3-4-3 con Gaetano e Siclari a completare il tridente col vicecapocannoniere del campionato, anche capitano della squadra. Conferme per De Giorgi in difesa e Marseglia sull’out di sinistra, Marsili e Ciarcià comporranno la cerniera di centrocampo, con Mbida pronto a subentrare a gara in corso, esattamente come Yeboah, perfettamente ristabilito dopo l’infortunio. Unico indisponibile in casa Taranto è Pietro Voltasio, che in settimana ha svolto esclusivamente lavoro differenziato.

Probabile formazione: Taranto (3-4-3) – De Lucia; De Giorgi, Ibojo, Pambianchi; Nosa, Marsili, Ciarcià, Marseglia; Gaetano, Genchi, Siclari. All. Cazzarò

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.