Tempo di lettura: 3 minuti
L'esultanza al gol di Esposito (foto F.Mitidieri)
L’esultanza al gol di Esposito (foto F.Mitidieri)

TARANTO- Un gol di Esposito al 50’ del secondo tempo regala la vittoria al Taranto nel Derby dello Jonio e punisce oltremodo un buon Gallipoli, ben schierato in campo allo “Iacovone” ed anche sfortunato in qualche episodio che avrebbe potuto regalare il colpaccio in trasferta. I padroni di casa, alla prima di mister Campilongo, optano per il 4-3-3 con Alvino ed Improta a supporto di Genchi. Mister Germano sorprende tutti schierando il giovane Matteo Luca in tandem d’attacco con Mattia Negro e Jean Mbida al centro della difesa al fianco di Rosato.

Pirretti, con un tiro alle stelle al 3’, apre il tabellino delle occasioni. La risposta tarantina è affidata al destro a lato di Improta su assist di Alvino. Il Gallo non pensa solo a difendersi e mette a serio rischio la difesa tarantina quando Ibojo serve involontariamente Negro che s’invola e tira a lato. Gol sfiorato anche dal Taranto al 22’: il solito Genchi coglie il palo di testa su cross dal fondo di Ammirati. Il bomber barese veste i panni dell’assistman tre minuti dopo quando porge a Chiavazzo la sfera scagliata a lato dall’ex Casertana. Lorusso, al recupero da un infortunio, non ce la fa ed alza bandiera bianca al 32’. Al suo posto entra Benvenga. Il Taranto prova ad accelerare alla fine, ma senza colpire. Genchi, al minuto 33, si vede deviato un sinistro dal limite. Improta, al 39’, manca il giusto impatto con la sfera a pochi metri dalla porta su servizio dello stesso Genchi. Al 42’ è Frigerio a dire no a Genchi con un tuffo perentorio sul diagonale. Il primo tempo termina con il sussulto di Marsili, un tiro alto sopra la traversa.

taranto gallipoliImprota, con un destro facilmente parato da Frigerio, prova a tingere di rossoblù anche la ripresa, ma il Gallipoli riparte e prova a colpire con Negro. L’eclettico attaccante giallorosso si avvita su sé stesso e sfiora l’incrocio con una girata al 13’. Genchi prova a scuotere i suoi con un tiro a botta sicura ma la difesa gallipolina fa ottima guardia. La difesa del Taranto non è sicura al minuto 24. Errore di lettura tra D’Angelo e Ibojo, inserimento di Luca che scarica per Negro, sinistro parato da Pizzaleo. Una punizione di Genchi chiama agli straordinari Frigerio al 36’, bravo ad alzare la traiettoria. Il Taranto rimane in dieci a cinque minuti dalla fine quando Guardiglio si becca il secondo giallo per un tentativo di simulazione in area. Nel secondo dei cinque, lunghissimi, minuti di recupero il Gallipoli si mangia le mani per un’occasione che avrebbe potuto regalare la vittoria. Contropiede di Negro e cross per l’accorrente Martena che, tutto solo, non inquadra la porta da ottima posizione. All’ultimo respiro il Taranto punisce il Gallipoli e trova il gol. È il 50’ della ripresa quando il colpo di testa in tuffo di Esposito batte Frigerio e fa saltare lo “Iacovone”. Tanto rammarico per un Gallipoli che non riesce a convertire le buone prestazioni in punti utili per la corsa salvezza.

taranto gallipoli 3Il tabellino

Taranto-Gallipoli 1-0

Taranto (3-4-3): Pizzaleo; Ammirati (27′ Cimino), Ibojo, D’Angelo, Guardiglio; Voltasio, Marsili, Chiavazzo (35’st Esposito); Alvino (19’st Russo), Genchi, Improta. A disposizione: Pardo, Manganelli, Verdone, Gori, Fonzino, Bonanno. All. Campilongo

Gallipoli (4-4-2): Frigerio; Mauro, Rosato, Mbida, Lorusso (32′ Benvenga); Martena (48′ st Maglione), Mangiarotti, Pirretti, Portaccio; Luca (26′ st Iurato), Negro. A disposizione: Calderaro, Gigante, Franzese, Zaccaro, Cris, Buccarella. All. Germano

Arbitro: Capovilla di Verona (ass.ti: Garofalo – Netti)

Reti: 50′ s.t. Esposito (T)

Espulso Guardiglio (T)

Ammoniti: Guardiglio, Esposito (T) Benvenga(G).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.