Tempo di lettura: 2 minuti

Orinteering consulting logoLECCE – Nosce te ipsum… L’assunto socratico è un comandamento nella sala interattiva organizzata da Orienteering Consulting a Lecce. La fondatrice della società di consulenza, Daniela Pagano, ha presentato l’argomento “Leader si diventa”: come raggiungere la leadership attraverso tecniche di training e strumenti di coaching in un’aula di imprenditori, responsabili aziendali del personale e docenti. Si è partiti dal potenziale interiore, ossia da ciò che siamo e non conosciamo, pensando, mentre riecheggiava il concetto di junghiana memoria dell’ombra, quella parte della nostra psiche che induce la persona a scegliere in base ad una sorta di complementarietà. E così, l’Executive Coach ICF, l’esperta in sviluppo manageriale Pagano, ha espresso il significato di coach che deriva da “carrozza”, in ungherese; il coach è una guida, genera fiducia, impegno, azione ed accompagna nello sviluppo personale verso l’obiettivo. Di fronte alla domanda che il seminario pone, il paradigma del cambiamento: dove vogliamo arrivare? Come ci arriviamo? Rimbalzano le emozioni che la fanno da padrone nel comportamento agìto. Come dice Daniela Pagano: “Ci sfidano, ci proteggono, ci richiudono in noi stessi, in sostanza le emozioni ci governano”. E poi sottolinea il ruolo del linguaggio come elemento che genera la realtà.

Orienteering consultingSulla stessa falsariga la collega Roberta Pagliarulo pone l’accento sulla radice della parola, portando un contributo semantico ed aggiunge “Le emozioni ci tengono per qualche secondo sotto sequestro interferendo con il potenziale interiore”, e ci dà suggerimenti in pillole quando le sentiamo e non le dichiariamo. A questo ha fatto seguito un laboratorio intitolato “Apprendere dall’esperienza” per trenta minuti, partendo da un questionario che richiede un focus su una situazione del passato, ricordando il comportamento, il cosa si è pensato, il cosa si è provato, per poi passare al “futuro”, ipotizzando nel qui ed ora risposte diverse in una situazione analoga attraverso pensieri ed emozioni più funzionali. È qui che il coach attraverso sessioni, mettendosi al servizio del Coachee, interviene con domande che generino nuovi punti di vista; e non è finita qui… Per chi voglia proseguire il cammino formativo è in programma il I modulo “Da manager a leader” con una full immersion. Il meglio continua…

(di Daniela D’Anna)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.