Tempo di lettura: 5 minuti

logo CasertanaLECCE (di Italo Aromolo) – La Casertana si affida alla superstizione campana per continuare a essere vincente, il Lecce alla legge dei grandi numeri per sconfessare un passato da eterno perdente. La storia di Casertana-Lecce è questa: un monologo a tinte rossoblù mal interpretato dagli attori giallorossi. Nei 19 precedenti tra le due squadre, infatti, il Lecce è riuscito ad espugnare il “Pinto” di Caserta soltanto in un’occasione, nel lontano 1967. Poi solo pive nel sacco per la formazione salentina, uscita sconfitta per 7 volte al cospetto degli 11 pareggi.

L’unico acuto giallorosso porta la firma del compianto attaccante Rino Mellina, autore dei due gol con cui il Lecce di mister Seghedoni sbancava Caserta nella stagione di Serie C 1966/’67. Gli ospiti, destinati ad un campionato da comprimari, si imposero per 2-1 dopo che un autogol del difensore Stefano Marcucci aveva pareggiato il momentaneo vantaggio giallorosso.

I tantissimi anni di Serie C per entrambe le squadre avevano alimentato una certa rivalità tra le due tifoserie a cavallo degli anni 60’ e 70’, quando Lecce e Casertana si spartivano costantemente i quartieri alti della classifica, contendendosi la serie cadetta con le altre acerrime rivali (Brindisi, Taranto, Benevento) dell’accoppiata di fuoco Serie C – Girone C. E proprio a questo periodo risale la stragrande maggioranza dei precedenti: ben 16 sono stati disputati in terza serie. Nell’anno della promozione targata mister Renna finì 0-0 in una sfida al futuro in panchina: ad allenare i “falchetti” c’era quel Nedo Sonetti che un paio di decenni dopo avrebbe guidato i salentini verso la promozione in Serie A.

precedenti Casertana-Lecce 1Nonostante il bilancio totale possa far pensare a grandi manifestazioni di superiorità da parte dei padroni di casa, è stato spesso l’equilibrio a vincere la sfida tra Casertana e Lecce: i due più netti successi campani non vanno oltre il risultato di 2-0, ottenuto nelle “paleozoiche” sfide del 1964 e del 1968.

Un solo precedente, anche l’ultimo in ordine di tempo, si è giocato nel campionato di Serie B: nella stagione 1991/’92, in un fondamentale crocevia-salvezza, il Lecce di Albertino Bigon dovette arrendersi per 2-1. La partita sembrava chiusa già al 32’ del primo tempo, quando la Casertana segnava il gol del 2-0 con un rigore del bomber Sasà Campilongo, proprio l’attuale tecnico della formazione rossoblù. Nonostante la superiorità numerica per buona parte del secondo tempo (espulsi Petruzzi e Piccinno per la Casertana, Giampaolo Ceramicola per il Lecce), il Lecce non sfondava e si consolava con il gol di Paolo Baldieri, che accorciava le distanze a pochi secondi dal gong. Allenatore dei falchetti era l’ex centrocampista del Lecce Giuseppe Materazzi, che, subentrato in codice rosso alla fine del girone d’andata, diede vita ad una splendida rimonta salvezza terminata soltanto con la sconfitta negli spareggi. Icona dei salentini di quei tempi era invece il bomber argentino Pedro Pablo Pasculli, secondo miglior marcatore di sempre in massima serie con 29 gol: l’ex campione del Mondo, dopo la quasi decennale esperienza in giallorosso, chiuse la carriera tra le fila della Casertana nella stagione 1995/’96.

precedenti Casertana-Lecce 2Gli ex: Caccavallo sfida il passato. Il grande ex della partita è l’attaccante della Casertana Giuseppe Caccavallo, acquistato nel mercato di gennaio dalla Paganese e già autore di 2 gol nelle 6 apparizioni in maglia rossoblù. Il calciatore napoletano ha militato giovanissimo nel Lecce ai tempi della staffetta in panchina Zeman-Papadopulo: nella stagione 2006/’07, collezionò 11 presenze realizzando 2 reti contro Spezia e Pescara.

Di seguito, alcuni dei più importanti calciatori e/o allenatori che hanno militato sia nel Lecce che nella Casertana:

  • Alain Pierre Baclet, attaccante del Lecce nella stagione 2009/’10 e attaccante della Casertana nella stagione 2013/’14.
  • Angelo Gregucci, allenatore del Lecce nel 2005 e attuale allenatore della Casertana.
  • Enio Bonaldi, attaccante della Casertana nella stagione 1985/’86 e attaccante del Lecce nel 1995.
  • Guido Di Fabio, centrocampista della Casertana nella stagione 1992/’93, allenatore della Primavera del Lecce nella stagione 2010/’11.
  • Dario Levanto, centrocampista del Lecce dal 1983 al 1990 e centrocampista della Casertana nella stagione 1990/’91.
  • Pasquale Loseto, difensore del Lecce dal 1974 al 1976 e difensore della Casertana nella stagione 1976/’77.
  • Primo Maragliulo, centrocampista del Lecce dal 1979 al 1981 e centrocampista della Casertana dal 1987 al 1989. Allenatore degli Allievi Nazionali del Lecce nella stagione 1998/’99 e dal 2008 al 2010 e allenatore degli Allievi Regionali del Lecce dal 2011 al 2013.
  • Pedro Pablo Pasculli, attaccante del Lecce dal 1985 al 1992 e attaccante della Casertana nella stagione 1995/’96.
  • Pietro Santin, ala della Casertana dal 1955 al 1957 e allenatore del Lecce nelle stagioni 1978/’79 e 1986/’87.
  • Ugo Starace, centrocampista del Lecce nelle stagioni 1931/’32, 1938/’39 e nel 1945 e allenatore del Lecce nella stagione 1958/’59. Centrocampista della Casertana nel 1942.
  • Antonio Renna, attaccante del Lecce dal 1957 al 1959 e allenatore del Lecce nella stagione 1976/’77. Allenatore della Casertana nella stagione 1987/’88.
  • Mario Russo, centrocampista del Lecce dal 1964 al 1966 e centrocampista della Casertana dal 1977 al 1979. Allenatore della Casertana nella stagione 1990/’91.
  • Giuseppe Materazzi, centrocampista del Lecce dal 1968 al 1975 e allenatore della Casertana dal 1985 al 1987 e nella stagione 1991/’92.
  • Nedo Sonetti, allenatore della Casertana nella stagione 1975/’76 e allenatore del Lecce nel 1993 e dal 1997 al 1999.

Calcio e storia: accadeva che… Di seguito, alcuni avvenimenti storici che si sono intrecciati con il primo Casertana-Lecce, datato 14 gennaio 1951. Nel 1951, anno del primo Casertana-Lecce, accadeva che…

  • In Italia, si forma il settimo governo De Gasperi.
  • Gli Usa e gli alleati firmano il trattato di pace con il Giappone a San Francisco.
  • A Silverstone la Ferrari vince il suo primo gran premio di Formula 1.
  • Beatificazione di Papa Pio X a Roma.
  • Nasce la CECA, Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio.
  • Il generale Eisenhower assume il comando supremo delle forze alleate in Europa.
  • Prima edizione del Festival di Sanremo.
  • Salinger pubblica “Il giovane Holden”.

Nascono Robin Williams, Claudio Ranieri, Michele Santoro e Francesco De Gregori.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.