Tempo di lettura: 1 minuto
svicat.jpg 1
Foto Tauro

MELENDUGNO – Torna alla vittoria la Svicat Rugby battendo il Benevento, e in una partita difficilissima ottiene 4 punti che luccicano come l’oro.

I leoni verdi partono subito col piede pigiato sull’acceleratore e dopo pochi minuti scrivono sul tabellino i primi tre punti di giornata, ottenuti dal piede preciso di Peens su punizione. Il Coach ha preparato la partita al meglio schierando Gianmarco Capoccia e Francesco Scardia rispettivamente  come ala e seconda linea; completando, poi, il “15” con Gonzalo Escobar, Francesco De Gioia e Riccardo Capoccia in prima linea.

I campani dopo aver subito la punizione e incassato provano a forzare ma Peens dopo che i suoi ragazzi hanno retto bene, al 21°, ancora dalla piazzola porta a 6 il vantaggio.

La gara è gradevole ma al 33° la Svicat rimane con un uomo in meno, giallo per Capoccia e si gioca in 14 contro 15 ma non basta a fermare la corsa dei salentini che trovano altri 3 punti sempre con Peens al 38° e chiudono la prima frazione in vantaggio per 9-5.

peens
Gert Peens, foto Tauro

La ripresa si apre ancora sulle note suonate dal piedino di Gert Peens che trova altri tre punti. Sul 12-5 il Benevento ha poco da perdere e si riversa anima e cuore nella metà campo dei leccesi ma riesce a trovare soltanto una meta con Caporaso F. che però sbaglia dalla piazzola. Siamo sul 12-10 e la Svicat getta il cuore oltre l’ostacolo, lotta, suda, fatica, fa gruppo ed incamera la vittoria.

Si può gioire in quel di Melendugno e da domani si penserà al Messina, domenica infatti si va a giocare oltre lo stretto con l’Amatori.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.