Tempo di lettura: 4 minuti
ghirelli 1
Francesco Ghirelli

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – “La prossima stagione di Lega Pro sarà all’insegna della ricerca dell’equilibrio“. Lo ha affermato ieri sera il Direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli, intervenuto telefonicamente durante la trasmissione Leccezionale Mondiale andata in onda in diretta sulle frequenze di Canale 8 ed in streaming sul nostro sito. Un equilibrio soprattutto economico, visti i tempi che corrono, in cui la crisi continua a mordere e le società sono chiamate a farvi i conti.

Ghirelli, incalzato dalle domande dei conduttori e dei presenti in studio, è stato interpellato sui temi di stretta attualità che riguarderanno la nascitura Lega Unica.

Capire che criteri si adotteranno per la composizione è ancora prematuro come discorso. Bisogna attendere le iscrizioni dei vari club. Siamo poi a quota 59 società partecipanti, dal momento che manca ancora chi sostituirà la radiata Nocerina, ma c’è tempo. Il 25 giugno prossimo si avrà una prima verifica, mentre il 1° luglio si valuteranno le scadenze legate alle fideiussioni e gli eventuali ripescaggi“.

Al Direttore della Lega Pro è stato chiesto che tipi di criteri si intendono adottare nella compilazione del nuovo torneo.

Il criterio lo deciderà il Direttivo quando si troverà di fronte l’intera situazione definitiva. Si valuteranno sia i criteri economici, che quelli territoriali, ma in tempo di crisi bisogna far quadrare i conti. La Lega mira a raggiungere una situazione di sostanziale equilibrio. Io sono combattuto su quali criteri siano preferibili, garantire cioè la competitività o l’aspetto finanziario ed economico, capendo quali siano i costi reali. L’unica certezza è che ci saranno tre gironi da 20 squadre ciascuno. La riforma attuata in questi anni si può dunque dire completata“.

GhirelliCi saranno grosse novità e Ghirelli gongola nello snocciolare i risultati raggiunti e quelli da raggiungere a breve.

Abbiamo realizzato una riforma di regole a cui tutti avranno l’obbligo di attenersi e presentarsi sullo stesso piano. Dall’anno venturo, per la prima volta avremo lo streaming di tutti i match che mira a raggiungere ed attrarre i tifosi più giovani e legarli maggiormente alle sorti della propria squadra del cuore. Ho sentito pure io le voci di un possibile interessamento di Sky al nostro campionato ma, al momento, si tratta solo di voci, appunto. Ad ogni buon conto, puntiamo a mantenere i diritti del torneo in chiaro e fruibili ad un pubblico il più vasto possibile. Proveremo inoltre ad avere un campionato più normale anche in relazione alle questioni legate all’emissione di biglietti che dovrà, compatibilmente con le norme giuridiche, essere più elastica e meno tortuosa. Nei play-off si è visto quanta gente abbia voglia di affollare gli stadi se ve ne sono le condizioni ideali“.

Proprio l’accenno ai play-off, in particolare alla finale di ritorno giocata allo stadio “Matusa” tra il Frosinone ed il Lecce è stato lo spunto per tornare sulle storture registrate ai danni dei tifosi giallorossi. Impossibile non chiedere a chi ben conosce le due realtà che si sono contese fino alla fine il salto di categoria un giudizio sugli episodi che hanno macchiato la gara giocata in terra ciociara.

invasione di campo FrosinoneNoi sogniamo uno stadio che possa essere senza barriere. Uno stadio che sia aperto ai bambini, alle donne, ai giovani ed alle famiglie italiane. Serve un maggiore equilibrio anche in simili situazioni, eliminando cioè i violenti dagli impianti sportivi. Mi complimento, comunque, con l’U.S. Lecce per aver accolto i dettami indicati della Lega Pro in tema di accoglienza delle tifoserie avversarie in occasione degli scorsi spareggi-promozione, nonostante la cortesia non sempre sia stata ricambiata, come mi avete sottolineato, e la cosa mi dispiace davvero“.

Alla prossima Lega Unica parteciperanno altre piazze blasonate del calcio italiano.

L’arrivo di Ancona e Foggia, ad esempio, ci rende orgogliosi di ospitare club importanti e di grandi piazze. Più che il campionato dei paesi, la Lega Unica punta a diventare un torneo di prestigio con club che hanno conosciuto il grande calcio“.

La chiacchierata con il Direttore Ghirelli non poteva chiudersi senza fare un accenno ai Mondiali di calcio in corso di svolgimento in Brasile.

La sconfitta con il Costa Rica complica il cammino degli Azzurri. Non inserisco l’Italia tra le favorite al titolo finale, ma credo che la squadra possa andare avanti ancora in questo torneo. Anche in questo caso, sento di affermare che serve equilibrio di giudizio sia dopo una vittoria, così come dopo una sconfitta“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.