Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – La 32ª giornata del campionato di Serie B ha nel Lecce la sua stella più brillante. I giallorossi hanno espugnato non senza qualche protesta dei locali l’Arena Garibaldi di Pisa ed hanno conquistato la sesta vittoria consecutiva che li porta ad una sola lunghezza dalla vetta dalla classifica ma, soprattutto, permette ai ragazzi di Eugenio Corini di staccare ulteriormente le inseguitrici, ad eccezione della Salernitana che ha regolato 1-0 il Frosinone, mantenendo 4 punti di distacco dai salentini, al terzo posto in solitaria.

Perde ancora terreno il Monza che, dopo il pareggio in trasferta in casa del fanalino di coda Entella nel turno precedente, si fa imporre il pari interno anche dal Pescara penultimo (1-1). Stessa sorte capitata tra l’altro al Lecce contro le due cenerentola della cadetteria. I brianzoli, a cui non sta bastando avere in rosa nome di categoria superiore, sono ora attardati di ben 6 lunghezze ad altrettante giornate dalla fine della regular season e devono rimboccarsi le maniche se vorranno evitare le forche caudine degli spareggi.

Si fa invece sempre più serrata la lotta proprio in zona play-off, con il Venezia che ha pareggiato (1-1) lo scontro diretto allo Stadio “Paolo Mazza” con la SPAL, prossimo avversario del Lecce, arrivando a -8 dalla seconda posizione che garantisce la promozione diretta in Serie A. Ferraresi che invece vanno a -11 nonostante l’arrivo di mister Rastelli abbia ridato linfa alla formazione emiliana.

Perde terreno anche il Cittadella che impatta (1-1) al “Tombolato” con la Reggina, tra le squadre più in forma del momento, e deve ora guardarsi le spalle dai possibili rientri di Chievo Verona e Brescia (2-2 a Reggio Emilia). I gialloblù di mister Aglietti non sono invece scesi in campo nella sfida al “Castellani” contro la capolista Empoli a causa del blocco dell’attività agonistica imposto dalla locale Asl alla formazione toscana a causa di un focolaio di Covid che ha già portato al rinvio della precedente trasferta della capolista in casa della Cremonese.

Nelle zone basse della classifica si segnala il successo dell’Ascoli sul Vicenza (2-1) che permette ai marchigiani di agganciare la Reggiana e mettere 4 punti di distacco tra sé ed il Pescara. Appare invece ormai condannata alla retrocessione in Lega Pro la Virtus Entella che ha perso sonoramente col Pordenone (3-0).

I RISULTATI:

  • Pordenone-Virtus Entella 3-0
  • Ascoli-LR Vicenza 2-1
  • Cittadella-Reggina 1-1
  • Cosenza-Cremonese 0-1
  • Monza-Pescara 1-1
  • Pisa-Lecce 0-1
  • Reggiana-Brescia 2-2
  • SPAL-Venezia 1-1
  • Salernitana-Frosinone 1-0
  • Empoli-Chievo Verona NON DISPUTATA

LA CLASSIFICA: Empoli 59**, Lecce 58, Salernitana 54, Monza 52, Venezia 50, Spal 47, Cittadella 46, Chievo Verona* 45, Brescia 43, LR Vicenza 41, Reggina 41, Pisa* 40, Cremonese* 39, Frosinone 39, Pordenone* 37, Cosenza 32, Ascoli 31, Reggiana 31, Pescara 27, Virtus Entella 22

N.B. ** = 2 gare in meno; * = 1 gara in meno

IL PROSSIMO TURNO:

Venerdì 9 aprile
REGGIANA-EMPOLI ore 21:00
Sabato 10 aprile
ASCOLI-MONZA ore 14:00
BRESCIA-PESCARA ore 14:00
CREMONESE-PORDENONE ore 14:00
LECCE-SPAL ore 14:00
VIRTUS ENTELLA-SALERNITANA ore 14:00
FROSINONE-CITTADELLA ore 16:00
Domenica 11 aprile
REGGINA-LR VICENZA ore 15:00
VENEZIA-COSENZA ore 19:00
Lunedì 12 aprile
CHIEVO VERONA-PISA* ore 19:00
* posticipo disposto per concomitanza, presso il medesimo impianto sportivo, di altra gara del Campionato Serie A

Commenti