Tempo di lettura: 1 minuto

FOGGIA – Si preannuncia una possibile nuova turbolenza per il Foggia Calcio. Il presidente dell’AIC (Associazione Italiana Calciatori), Damiano Tommasi, ieri ha incontrato i giocatori rossoneri che hanno invocato l’intervento dell’associazione. Ecco il commento dopo il faccia a faccia: “A Foggia  la situazione non è delle migliori per via dei problemi giudiziari del patron Sannella. Siamo stati chiamati dai calciatori per essere informati della scadenza del 16 marzo per il pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio non ancora corrisposti. Se non si procedesse a ottemperare questi versamenti, il Foggia rischierebbe altri 4 punti di penalità in classifica. Si tratta di un monte-ingaggi impegnativo per la Serie B e ciascun calciatore si trova in una situazione diversa”.

Commenti