CONDIVIDI

LECCE – Il secondo olandese della storia del Lecce dopo la meteora Djuric Winklaar è Thom Haye, secondo colpo in entrata messo a segno dal D.s. Mauro Meluso e oggi impegnato nella sua prima conferenza stampa italiana davanti ai giornalisti leccesi.

Il centrocampista, esprimendosi in un Italiano che sta studiando e comprensibilmente ancora un po’ stentato ma positivo visto il suo freschissimo arrivo, ha dichiarato: Sto facendo il massimo già dal primo giorno. Sono contento di questa avventura. Mi piace il calcio italiano e sono veramente felice di essere qui”.

La concezione calcistica italiana è molto diversa dall’Olanda, ma rispecchia ed esalta il mio modo di giocare; mi trovo a mio agio dove mi ha collocato il mister. I miei modelli? Kakà, sia quando era giovane, ma anche nelle sua ultima stagione nel Real Madrid, quando era già in fase calante. Ad oggi la Juventus è la migliore squadra del vostro panorama”.

L’ultima domanda è stata sulla pronuncia del cognome dell’ex centrocampista del Willem II: “Si dice ‘Hai’, facendo sentire la acca iniziale”.

Commenti