CONDIVIDI

LECCE – Mentre i tifosi del Napoli lo contestano aspramente per la campagna acquisti non all’altezza delle attese, Aurelio De Laurentiis, tramite la Filmauro, ha acquisito la proprietà della SSC Bari, la società che ripartirà dalle ceneri della fallita FC Bari 1908 e che disputerà il prossimo campionato di Serie D.

Per oggi si attendeva la scelta del sindaco di Bari, Antonio Decaro, tra la rosa di 11 pretendenti ad acquisire il titolo sportivo della società biancorossa. Il primo cittadino del capoluogo pugliese ha quindi scelto l’attuale presidente del Napoli, che ha sbaragliato le altre cordate che erano: ASD Bari Calcio (Vito Luigi Blasi), Costituenda (Paolo Di Nunno), Costituenda (Enrico Preziosi), AS Bari Calcio Academy (Francesca Ferri), ASD Bari 1908 (Nicola Canonico), Sportman Srl (Alessio Sundas), AS Bari 1908 (Fulvio Monachesi), SS Bari 1908 (Gianvito Giannelli – Imprenditori baresi) ed SS La Bari 1908 Srl (Claudio Lotito), Costituenda (Consortium Djarum).

Decaro ha rivelato le motivazioni della scelta: “Preziosi si è presentato in ritardo, non ha presentato tutta la documentazione, ma solo una lettera d’intenti. Ho scelto Filmauro per la sua esperienza professionale, è una società che ha portato il Napoli dalla Serie C alla Champions League, un club che fa utili con il calcio, con il merchandising. Non è stata una scelta semplice. C’era anche Lotito in corsa, ma in questo caso lui ha un problema con la Salernitana. De Laurentiis domani farà una conferenza stampa di presentazione. Tra poco si giocherà e il suo obiettivo è formare una squadra competitiva. Per lo stadio si farà carico della manutenzione ordinaria, mentre per il settore tecnico utilizzerà momentaneamente la struttura a disposizione“.

Il sindaco barese ha parlato anche delle possibilità di ripescaggio in Serie C: “Per diputare la Serie D servono tre milioni di euro, più un altro per il merchandising. Noi adesso siamo in D. Se poi la Serie C non riuscisse a completare i campionati ci sarà la possibilità di utilizzare l’articolo 49 delle norme Federali per presentare domanda in deroga di iscrizione alla terza serie. Però dobbiamo aspettare che la FIGC completi il proprio iter“.

Commenti