CONDIVIDI

LECCE – Si è svolto ieri il sopralluogo del vicesindaco di Lecce, Alessandro Delli Noci, sul cantiere di restauro della Colonna e della statua di Sant’Oronzo. Accompagnato dal professor Alfredo Castellano, ordinario di Fisica applicata dell’Università del Salento, consulente per il restauro, il vicesindaco ha constatato di persona lo stato in cui si trova il monumento e le condizioni difficili che gli esperti stanno riscontrando nel corso dei saggi che precedono l’avvio delle operazioni di pulizia e restauro. Nei prossimi giorni il professor Castellano diffonderà una relazione sullo stato di salute della statua con le indicazioni necessarie ad individuare il tipo di interventi possibili nelle condizioni attuali.

Il professor Castellano sta svolgendo un lavoro importante che ci consentirà di fare luce sulle reali criticità di un monumento simbolo della nostra città. Attendiamo la relazione con l’esito dei saggi e le indicazioni sulle migliori modalità attraverso le quali intervenire con i lavori di restauro – ha dichiarato Delli Noci, vicesindaco e assessore al Lavori Pubblici del Comune di Lecce – Le condizioni della statua sono peggiori di quello che ci si aspettava, a causa del deperimento dei materiali utilizzati, degli agenti atmosferici, dell’azione della ruggine.  Il nostro compito è sfruttare al meglio questa occasione per assicurare nei limiti del possibile un miglioramento delle condizioni del monumento, tenendo presente che la colonna non presenta criticità gravi e potrà essere ripulita e messa in sicurezza senza difficoltà, e che la statua, invece, a livello strutturale presenta problemi difficilmente risolvibili”.
Commenti