CONDIVIDI

LECCE – Si è svolta a Lecce lo scorso 19 giugno la prima edizione del Wine Open Day, il primo evento in Puglia dedicato alla formazione nell’ambito del vino, con il patrocino dell’Associazione Donne del Vino Puglia. Circa 100 persone hanno seguito i 12 interventi tenutisi alle ex Officine Cantelmo, durante i quali sono state illustrate le principali opportunità di formazione sul vino attive in Regione, delineando un panorama completo sulle nuove qualifiche legate alla comunicazione digitale ed al turismo enogastronomico.

Ad aprire i battenti sono stati gli organizzatori del Wine Open Day, una coppia di professionisti del vino e fondatori del Wine Club Cultori del VinoNatalia Pezzone, argentina ed esperta in vino WSET© di terzo livello, ha raccontato ai presenti com’è nata l’idea di organizzare l’evento insieme al marito Nicola Centonze, enologo salentino. Entrambi hanno spiegato di aver avvertito la necessità di fare il punto sulla situazione della formazione sul vino in Puglia.

Quando sono arrivata in Puglia – ha spiegato la Pezzone – sapevo di voler cimentare tutta l’esperienza e conoscenza sul vino acquisita negli anni, ma ho trovato un panorama poco chiaro sui percorsi attivi nella Regione: mancavano delle qualifiche internazionali e proposte specifiche in lingua inglese”.

Due percorsi che oggi sono disponibili sul territorio grazie proprio all’impegno di Natalia Pezzone, che in due anni ha sviluppato una nuova proposta sul vino in inglese e organizzato i corsi WSET in Salento.

Pur non esistendo ancora qualifiche specifiche nell’ambito del vino e comunicazione digitale, nel Wine Open Day si è voluto dare importanza a questi nuovi mestieri che riguardano i social media, il web marketing e la figura del wine influencer.

In vino veritasAd illustrare come si svolge questo lavoro sono state Miriam Torrente, docente esperta di social media marketing, insieme a Greta Persano, responsabile marketing dei Conti Zecca. Le due relatrici hanno spiegato ai presenti come si svolge il lavoro quotidiano nell’ambito del web marketing presso un’azienda vitivinicola, sottolineando quali sono le qualifiche necessarie per quest’attività. Infine, sulla figura del wine influencer, ancora poco nota in Puglia, ha intervenuto Diletta Quarta Colosso, esperta del settore.

Commenti