CONDIVIDI

LECCE – Nessun terremoto in sede di Giustizia sportiva dopo gli sgradevoli episodi dello stadio “Stirpe in occsione della finale play-off di Serie B tra Frosinone e Palermo. È stato infatti omologato il contestatissimo 2-0 di sabato scorso contro i rosanero e confermata, quindi, la promozione in A dei gialloblù. Lo ha deciso il Giudice Sportivo non accogliendo la richiesta del club siciliano dello 0-3 a tavolino o, comunque, della non omologazione del risultato.

Il Frosinone dovrà comunque disputare le prime due gare di A al “Benito Stirpe” a porte chiuse. Sanzione decisa per il lancio durante la partita di oggetti e di alcuni palloni per interrompere il gioco. Ciociari puniti pure per l’invasione di campo al termine della gara. Multe al club (25.000 euro) ed al calciatore Maiello (10.000 €, per lancio di un pallone in campo). Infine, un turno anche all’attaccante Dionisi per somma di ammonizioni.

Commenti