CONDIVIDI

LECCE – Sarà Cosenza-Siena la finale play-off valida per l’accesso al prossimo campionato di Serie B. Nella serata di oggi si sono giocate le gare di ritorno delle semifinali.

I Lupi della Sila hanno rimontato lo svantaggio dell’andata e battuto per 2-0 la SüdTirol staccando il biglietto per la finale in un “San Vito-Marulla” gremito da oltre 17.000 supporters rossoazzurri. La formazione di Piero Braglia ha controllato per lunghi tratti il match ma il primo momento chiave della contesa si è registrato al 59′, quando l’ex leccese Alain Pierre Baclet è sceso in campo al posto di Pasqualoni per appesantire l’attacco.

La punta francese ha battuto Offredi al 69′ con un colpo di testa preciso su cross spiovente dalla destra raddrizzando il computo totale della partita. La SüdTirol ha avuto una buona occasione con Candellone, impreciso nello stop a pochi passi dalla porta cosentina.

Il tripudio finale è arrivato a pochi secondi dal termine quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il difensore biancorosso Frascatore ha deviato la palla nella propria rete, spalancando le porte della finale al Cosenza.


Al “Massimino” di Catania è stata una serata lunga e caldissima, e non soltanto dal punto di vista metereologico. A raffreddare la situazione ci stava pensando l’attaccante del Siena Santini, autore al 31′ del temporaneo 0-1 che, alla luce dell’ 1-0 dell’andata in terra toscana, sembrava preannunciare una partita in discesa per la Robur.

Davis Curiale ha portato il punteggio sull’1-1 a un minuto dalla fine del primo tempo. Gli etnei nella ripresa hanno cominciato a collezionare numerose occasioni da rete fino al 2-1 siglato da Ciccio Lodi al 67′. Dal 78′ il Siena è poi rimasto in dieci a seguito dell’espulsione di Iapichino.

La situazione di parità totale ha portato ai tempi supplementari, a tinte ancora rossazzurre. Una parata mondiale di Pane su Manneh al 105′ ha mantenuto in piedi il Siena, graziato poi nel secondo quarto d’ora supplementare da Rizzo, che ha alzato da pochi metri. A tre minuti dal 120′ i bianconeri sono rimasti in nove contro undici: Rondanini ha collezionato il secondo giallo nel tentativo di contenere l’ennesima offensiva catanese. Lodi, direttamente dal susseguente calcio piazzato, ha sfiorato il 3-1 colpendo dal limite la traversa e poi la linea di porta.

L’epilogo, crudele, è stato sancito ai calci di rigore. Fatale per il Catania è stato l’errore di Mazzarani che ha fallito il quinto penalty della serie, caratterizzata prima del palo colpito dall’ex Novara dagli errori contestuali di Bulevardi per il Siena e Blondett per il Catania.

I risultati:

  • Cosenza-Sudtirol 2-0
  • Catania-Siena 3-4 (d.c.r. – 2-1 d.t.s.)

Finale Play-Off:

Sabato 16 giugno ore 20:45 Stadio “Adriatico” di Pescara

  • Cosenza-Siena
Commenti