CONDIVIDI

LECCE – Uno dei rinforzi più importanti che il Lecce dovrà centrare per il prossimo campionato di Serie B è senza dubbio la punta “di categoria” capace di assicurare una cifra importante di gol per raggiungere gli obiettivi che la società di via Costadura si prefiggerà per la stagione 2018/’19.

Secondo quanto riportato in mattinata dalla Gazzetta dello Sport, oltre ai nomi già fatti di Montalto, Coda, Pettinari, La Mantia, nei radar di Mauro Meluso sarebbe entrato anche Alfredo Donnarumma, l’eroe offensivo dell’Empoli che ha dominato lo scorso campionato di Serie B.

Insieme al “gemello del gol” Francesco Caputo (27 gol per lui con 6 assist, 21 per Donnarumma anch’egli con 6 assist), Donnarumma ha guidato l’Empoli al ritorno in Serie A. Gli entusiasmi che i tifosi leccesi potrebbero avere già soltanto all’idea di poter annoverare Donnarumma tra le file giallorosse vanno però contemperati con molti fattori critici. Primo su tutti, il prezzo: il 26enne è valutato almeno 1 milione di euro dall’Empoli e, alla luce dell’esaltante rendimento che ha confermato le doti realizzative e di attaccante d’area, il calciatore non si muoverebbe facilmente.

Da parte di Donnarumma c’è poi la voglia di giocarsi una chance in Serie A. “Ad Empoli mi sono trovato benissimo, ho altri due anni di contratto e non vedo perché dovrei lasciare. Sono tranquillo e carico in vista del ritiro“. Queste dichiarazioni rilasciate dall’ex Salernitana a TMW a margine del Premio “Salvatore Apadula” sanno di giuramento alla causa empolese.

Dall’altra parte, la squadra toscana è alla ricerca di un elemento per “appesantire” il reparto offensivo in vista della Serie A e, probabilmente, uno tra Donnarumma e Caputo potrebbe partire in seconda battuta nelle gerarchie di Aurelio Andreazzoli. Lo spiraglio per le pretendenti a Donnarumma (c’è anche il Brescia) potrebbe partire da questo dato di fatto.

Probabilmente, sarà una pista difficile da percorrere per il Lecce, ma il calciomercato, si sa, ci ha dato spesso dei colpi di scena.

Commenti