CONDIVIDI
(foto prof.ssa Katia Mazzotta)

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Scommessa vinta per gli alunni del Liceo Classico e Musicale “Palmieri di Lecce, che ieri sera hanno dato vita ad un entusiasmante e spettacolare sesta edizione del concerto di fine anno che ha fatto registrare applausi a scena aperta per tutti i partecipanti e per le loro prestigiose guide artistiche.

In un Teatro “Apollo gremito in ogni ordine di posti (si valuta l’ipotesi di una replica), il maestro concertatore Alessandro Quarta ed il regista Fabrizio Saccomanno, responsabile del Laboratorio Teatrale hanno accompagnato, come novelli Virgilio, le esibizioni dei circa 80 ragazzi dei due indirizzi (Classico e Musicale) in una crescente e riuscita fusione di musica, parole ed emozioni legate all’impegnativo tema che ha fatto da fil rouge dell’evento: l’Inferno di Dante Alighieri.

Sul palco sono stati impeccabilmente eseguiti brani di musica classica, rock, pop, blues, jazz e medievale: dai Carmina Burana ad Adele, da B.B. King a Frank Sinatra, dai Pink Floyd a Ray Charles solo per fare qualche esempio. A seguire, la parte recitata che ha visto la perfetta fusione tra le anime Musicale e Classica, nella sinergia creata da Alessandro Quarta e Fabrizio Saccomanno, applauditissimi.

A fare gli onori di casa ci ha pensato la dirigente Loredana Di Cuonzo, che ha salutato le autorità intervenute e ricordato i numeri del più antico Liceo-Ginnasio del Salento. Una realtà che il prossimo anno vedrà oltre 1200 iscritti, tanto da richiedere ormai una sede distaccata, come anticipato dalla stessa preside, che sarebbe ben lieta di poter usufruire del vicino Istituto “Tito Schipa” in fase di restauro.

Commenti