CONDIVIDI

RUFFANO – Una serie di tre competizioni di Formula Challenge, da disputarsi in terra jonica e salentina tra maggio e novembre: è partito in questo week-end, dal mini-autodromo “Pista Fanelli”, a Torricella, in provincia di Taranto, il 1° Trofeo “Grande Salento”, organizzato dalla Scuderia Salento Motor Sport e valido per il Trofeo Italia Sud ACISport (che comprende le regioni Puglia, Campania e Sardegna). La direzione di gara del torneo è stata affidata al lucano Carmine Capezzera.

Il Trofeo è aperto a tutti i titolari di Licenza di Concorrente e/o Conduttore ACI Sport, in corso di validità. Si può partecipare con tutti i tipi di auto da corsa Aci Sport (formula, prototipi, speciale slalom, E1, Gt, formula, rally, minicar, racing start e storiche). Ghiotto il montepremi, che ammonta a 5.000 euro. Il torneo è stato strutturato con un interessante sistema di coefficienti e di punteggio, che prevede l’utilizzo di bonus, ed assegnerà i titoli piloti, femminile, Under 23 e scuderie. Teatri della kermesse saranno il mini-autodromo di Torricella oggi, l’8 luglio (Formula Challenge Magna Grecia), ed il kartodromo Pista Salentina di Marina di Ugento, in provincia di Lecce, il 25 novembre (Formula Challenge Terre Joniche).

Il programma prevede dopo  lo svolgimento delle verifiche tecniche e sportive di ieri, le prove di qualificazione, seguite dalle gare, fino alle 17:00 circa. La gara si svolgerà sull’intero circuito, lungo 1.350 metri, da percorrere per quattro giri. Provengono da Puglia e Basilicata i piloti pronti a sfidarsi sul tracciato, in prove ad inseguimento, con 4-5 vetture, tutte insieme in una gara che promette spettacolo.

Sulle vetture in gara comparirà l’adesivo dedicato al fasanese Sante Quaranta, direttore di gara e personaggio molto amato nell’ambiente dei motori, scomparso il 7 maggio scorso per un infarto mentre conduceva uno scuolabus.

Commenti