CONDIVIDI

CORIGLIANO D’OTRANTO – Questa sera (ore 18:00, con ingresso libero), nel Castello Volante di Corigliano d’Otranto, sarà presentato il nuovo programma di  iniziative del progetto intitolato “Dama – Danze e musiche del Salento che, dopo l’avvio a Lecce, trova una nuova casa nel comune della Grecìa Salentina.

Il Castello ospiterà un archivio multimediale della musica e della cultura salentina. Dopo i saluti del sindaco Dina Manti, Vincenzo Santoro, studioso di cultura popolare e responsabile del Dipartimento Cultura e Turismo dell’Anci, illustrerà i contenuti dell’archivio che, a partire da questo primo nucleo di opere e documenti, intende ampliarsi mettendo a disposizione anche un servizio di consulenza specializzata, rivolta in particolare agli studiosi e ai tanti studenti che lavorano a tesi di laurea su questi argomenti. L’intenzione è quella di costituire un cantiere aperto, che si arricchisca progressivamente in un’ottica collaborativa e che offra livelli di accessibilità differenziati in base agli interessi degli utenti. L’archivio sarà a disposizione di ricercatori, turisti e curiosi per la consultazione in una apposita sala del piano terra del Castello e on-line, a partire da aprile, sul sito damasalento.it.

A seguire, Maristella Martella, coreografa e direttrice artistica di Tarantarte, anticiperà le linee guida del fitto programma di appuntamenti che prevede incontri, presentazioni di libri, seminari e corsi di danza, dalle sue forme coreutiche tradizionali salentine, fino alle più recenti esperienze di rielaborazione in chiave contemporanea. La serata si concluderà con una ronda di musica, canto e danza alla quale sono invitati a partecipare suonatori, ballatori e appassionati.

Dama – finanziato nella sua prima fase nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – è promosso da Tarantarte e Diotimart, in collaborazione con il Castello Volante, progetto realizzato nel Castello de’ Monti da Core a Core – che coinvolge le cooperative Coolclub, Big Sur e Multiservice Eco – e Comune di Corigliano d’Otranto.

Commenti