CONDIVIDI
Sergio Perez (foto iacchite.com)

COSENZA – È la Viterbese la seconda finalista della Coppa Italia di Serie C 2017/’18. La formazione laziale ha perso 2-1 la semifinale di ritorno giocata ieri a Cosenza, ma ha passato il turno in virtù del 3-1 con cui aveva regolato i silani nel match d’andata. I gialloblù di mister Sottili contenderanno il trofeo all’Alessandria nella doppia finale prevista per il mese prossimo.

I rossoblù, prossimi avversari del Lecce in campionato lunedì prossimo al “San Vito-Marulla“, vedono sfumare la possibilità di giocare un’altra volta per tentare din alzare il trofeo come successo nella stagione 2014/’15. I padroni di casa erano passati in vantaggio alla mezz’ora con Gennaro Tutino, ma nel finale una prodezza dal limite dell’area dell’ex Elio Calderini ha dato una grossa mazzata alle speranze del Cosenza e dei suoi tifosi rendendo ininfluente il gol nel finale silato da Sergio Perez.

Il tabellino:

COSENZA: Saracco, Idda, Dermaku, Camigliano, Boniotti (dal 12’st Perez), Calamai, Trovato (dal 28’st Palmiero), Ramos, Okereke, Baclet, Tutino. A disposizione: Zommers, Collocolo, Pascali, D’Orazio, Braglia. All. Piero Braglia

VITERBESE-CASTRENSE: Pini, Atanasov, Rinaldi, Sini, Peverelli, Cenciarelli, Benedetti, Di Paolantonio, Sanè (dal 40’st Celiento), Ngissah (dal 21’st Jefferson), De Sousa (dal 1’st Calderini). A disposizione: Iannarilli, Micheli, Mendez, Vandeputte, Zenuni, Pandolfi, Mosti. All. Stefano Sottili

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna – Assistenti: Pierluigi Della Vecchia di Avellino e Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore

Ecco la sintesi del match curata da Eleven Sports:

Commenti