CONDIVIDI

SIRACUSA – Mister Fabio Liverani ha così commentato il ritorno al successo del Lecce contro l’Akragas che ha comunque dato filo da torcere ai salentini: “Man mano che le partite diventano di meno, è normale che aumenti la tensione. Credo che l’importante fosse tuttavia concedere poco, come abbiamo fatto, e sono stati bravi Saraniti e Di Matteo a trovare il primo gol. Poi abbiamo sbagliato troppe volte l’ultimo passaggio, Caturano è scivolato in area tutto solo davanti la porta sullo schema da calcio di punizione e sono occasioni che potevano portarti sul 2-0 e gestire più tranquillamente la partita. Invece siamo rimasti sull’1-0, abbiamo regalato un paio di ripartenze che non dovevamo regalare, ma poi abbiamo chiuso la gara con Dubickas che è stato bravo ad entrare con lo spirito giusto in campo. Tutti coloro che sono entrati dalla panchina hanno fatto molto bene e credo che alla fine del campionato, proprio la panchina fa la differenza, a patto che si entri come sono entrati oggi. Questo è un gruppo e si può vincere solo con la totalità del gruppo. I ragazzi sanno che abbiamo costruito con la società una rosa per me forte nella globalità, più che nei singoli. Tutti avranno una possibilità ed è normale che per mettermi in difficoltà devono entrare così in gara, lavorare bene in settimana e far sì che l’allenatore possa contare su tutti. Magari domenica potrebbero partire anche titolari… Se guarderò il Catania? Non guarderò la partita perché vado a prendere il volo che mi porteràa casa per due giorni. Quando vinci quanto succede dietro ha poca importanza”.

Commenti