CONDIVIDI

LECCE – Polemiche a parte, c’è una delicata trasferta da affrontare per il Lecce capolista domani sera a Bisceglie. Alla vigilia dell’anticipo della 25^ giornata di campionato, a parlare è stato l’allenatore giallorosso Fabio Liverani, che stamane ha incontrato i giornalisti per la consueta conferenza stampa. Impossibile non accennare alla vicenda delle porte chiuse allo stadio “Ventura“: “Mi trovo a commentare decisioni più grande di noi. Sorprendono soprattutto le tempistiche. Giocare senza tifosi non è calcio… Ecco perché domani ci sono tutte le trappole per un calo di tensione e l’ho fatto presente ai ragazzi. Affronteremo una squadra reduce da due sconfitte e che ha cambiato guida tecnica. Dovremo prestare massima attenzione e concentrazione per proseguire il nostro cammino, avendo massimo rispetto per un avversario che mi ha ben impressionato sia nella gara di campionato all’andata, che in quella di Coppa Italia. Per tutta la settimana si è infatti parlato più di quello che avviene fuori dal campo (le polemiche di Lo Monaco, ndr), che della partita che dobbiamo giocare. Tabanelli? Ha avuto un affaticamento all’adduttore e va gestito. Abbiamo tante partite ancora davanti e sovraccaricarlo non avrebbe senso a cinque giorni dall’altra sfida. Lo lasciamo tranquillo a recuperare, in attesa di riaverlo in gruppo la settimana prossima, anche perché abbiamo tanti elementi di valore in una rosa competitiva. Deve giocare solo chi è al 100% e dispongo di una rosa nella quale tutti possono giocare. Costa Ferreira? Fisicamente sta bene, è tornato guarito ed e disponibile. Pensiamo una gara alla volta perché non siamo una squadra che può pensare a lungo termine. Ora c’è il Bisceglie e pensiamo a quello. Torromino? In certi momenti della partita si sposa bene con Saraniti. A Rende è entrato bene in campo e tra gli attaccanti che ho è l’unico che può fare la punta o il trequartista. Legittimo in difesa? C’è un ballottaggio con altri compagni e sarà così fino alla fine. Di Piazza? Facciamo chiarezza: io guardo  tutta la settimana di ogni calciatore. Mai detto che Di Piazza non si alleni bene. Domani rientra anche Caturano. Abbiamo tre partite in otto giorni: ci sarà spazio per tutti. Da quando sono a Lecce il problema che non ho mai avuto è quello di allenare questi ragazzi, perché tutti i giocatori si sono sempre allenati con voglia ed entusiasmo ed è un piacere. Il Bisceglie? Dovremo adeguarci velocemente a qualsiasi modulo adotterà col nuovo tecnico. Stesso discorso per l’arbitraggio: capire in fretta ed adeguarsi alla partita, cosa in cui abbiamo faticato un po’ col Catanzaro. Le polemiche di Lo Monaco? Sono cose che mi fanno veramente sorridere… Io ho sempre rispettato tutti. In genere parlo poco degli altri”.

Commenti