CONDIVIDI

BISCEGLIE – Dopo l’esonero di Nunzio Zavettieri, Giuseppe Alberga è il temporaneo allenatore del Bisceglie ed a lui è toccato il compito di presentare la delicata sfida in programma domani sera contro la capolista: “Partire col Lecce è una grossa impresa. In questo momento, sono l’unico tesserato del Bisceglie, dopo che è andato via tutto lo staff e mi dispiace tantissimo; la società ha fatto le sue scelte ed è alla ricerca del nuovo allenatore. Speriamo che la mia avventura in questo ruolo finisca al più presto”.

La gara- “Sarà una partita importantissima. Al di là del momento legato all’esonero di mister Zavettieri, giocare contro la capolista, di per sé fornisce tutte le motivazioni necessarie. L’esonero del mister è stato determinato anche dalle prestazioni della squadra. Le ultime partite non sono state al livello del Bisceglie. Non c’è tecnico che tenga adesso. Devono essere loro, con il loro orgoglio e le loro capacità, a fare una grande prestazione. Non dico vincere, ma fare una grande prestazione. Non abbiamo niente da perdere. Dopo tutto quello che è successo la partita è stata preparata in 48 ore. Vorrei ringraziare soprattutto i tecnici del settore giovanile della Berretti e il direttore, che mi hanno dato una mano nel preparare la partita. I giocatori devono dimostrare che sono da Bisceglie”.

Le condizioni psicologiche- “L’unico indisponibile dovrebbe essere Migliavacca. Tutti gli altri sono invece a disposizione e speriamo di mettere in campo la miglior formazione possibile. Non è nei miei pensieri fare l’allenatore di una squadra, però sono un professionista da quarant’anni. Sono sempre stato un aziendalista e ho dato sempre il massimo. Solo lavorando ad altissimo livello e cercando di migliorare gli atleti, nel mio mondo sono i portieri, puoi lavorare trentacinque anni tra i professionisti”.

La formazione- “Ripartiamo da una persona che credo sia al di sopra di tutti: il nostro capitano Petta. Secondo me, lui domani ci darà una grossa spinta e una grande forza. E in generale, ripartiremo dalla difesa, che a parte le ultime prestazioni, è una delle migliori del campionato. I portieri? Molte volte le valutazioni dei portieri vengono fatte in base al tipo di difesa schierata. Di Crispino sono abbastanza soddisfatto. È un portiere da difesa bassa, molto bravo tra i pali. Vassallo sta crescendo moltissimo. Alberga è un portiere del 2001 che si sta preparando per giocare il prossimo anno. Il Bisceglie è una società propensa al lavoro con i giovani”.

Commenti