CONDIVIDI

LECCE – È toccato all’attaccante del Lecce Giuseppe Torromino tenere oggi pomeriggio la conferenza stampa infrasettimanale per fare il punto dello stato di forma e di salute suo e della squadra giallorossa, attesa dalla trasferta di venerdì a Bisceglie. Il numero 7 dei salentini ha così commentato il suo momento psicofisico, dopo che domenica scorsa era uscito dal campo visibilmente contrariato, nonostante il successo: “Abbiamo conquistato due vittorie importantissime: la prima sul brutto campo di Rende dove contavano solo i tre punti e poi la gara di domenica scorsa sul Catanzaro in cui abbiamo offerto anche una buona prestazione. Siamo sul pezzo, siamo vivi e dobbiamo cercare di mantenere questo ritmo fino alla fine”.

IL RUOLO IN CAMPO- “Io trequartista? Il mio ruolo è più da seconda punta e da esterno d’attacco. Da trequartista gioco solo se me lo chiede il mister”.

I PRESUNTI MAL DI PANCIA-Che cosa è successo a fine gara? Avrei tante cose da dire in merito, ma mi limito a sottolineare che nelle grandi squadre per vincere ci vuole la concorrenza. Quando non gioco io sono il primo ad essere arrabbiato, ma non mi è assolutamente piaciuto che si sia detto che all’interno dello spogliatoio ci siano malumori: sono tutte fesserie. Posso confermare fino alla morte che non esistono malumori nello spogliotoio e tutti remiamo nella stessa direzione per centrare l’obiettivo e riportare il Lecce in Serie B. Tutti quanti diamo il massimo in ogni allenamento e su questo potete chiedere conferma a mister Liverani“.

IL FUTURO PROSSIMO-Ora abbiamo due trasferte consecutive contro squadre che ci hanno messo in difficoltà all’andata. Siamo noi però che dovremo dettare il gioco perchè siamo la capolista e non dobbiamo dare vantaggi a chi ci insegue e aspetta un nostro sbaglio“.

POLEMICHE E PRESSIONI- “Se sentiamo i dentini del Catania sul culetto? Loro provano a destabilizzarci, ma dobbiamo essere furbi a non accettare provocazioni perché, grazie a Dio, c’è il campo che parla, noi siamo a +4 e credo che sarà battaglia fino all’ultimo. Poi vedremo se avranno allora i dentini… Il Trapani? Ha perso qualche punto e non è troppo attaccata a noi, ma resta un’ottima squadra che, da un momento all’altro, può trovare il colpo per riavvicinarsi”.

Commenti