CONDIVIDI

LECCE – Il Salento, ed Alessano in particolare, si prepara ad accogliere Papa Francesco. La notizia è oramai ufficiale; a comunicarla a mezzogiorno di oggi è stato il vescovo della Curia di Ugento-Santa Maria di Leuca, monsignor Vito Angiuli, in contemporanea con il vescovo della diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, monsignor Domenico Cornacchia. Sua Santità Jorge Maria Begoglio verrà a pregare sulla tomba di Don Tonino Bello, il prossimo 20 aprile, ossia in occasione del 25° anniversario della sua morte.

Il Papa si recherà in visita dapprima ad Alessano nel paese natale del vescovo della “Chiesa del grembiule”, oggi servo di Dio, ma già acclamato santo dal suo popolo di fedeli dove, dopo la preghiera nel luogo sdi sepoltura, probabilmente visiterà anche la casa-museo di Don Tonino. Quindi si trasferirà in elicottero a Molfetta.

Il programma prevede che il Pontefice partirà in auto dal Vaticano, alla volta dell’aeroporto di Ciampino, da cui decollerà mezz’ora dopo per atterrare alle ore 8:20 all’aeroporto militare di Galatina. Da lì Papa Francesco decollerà in elicottero per Alessano. Alle ore 8:30, ora dell’atterraggio nelle adiacenze del Cimitero di Alessano, sarà accolto da mons. Angiuli e dal sindaco di Alessano, Francesca Torsello. Sul piazzale antistante il Cimitero avverrà poi l’incontro con i fedeli, ai quali il Santo Padre rivolgerà un discorso, preceduto dal saluto del vescovo di quella diocesi. Prima di decollare, alle 9:30, Papa Francesco saluterà una rappresentanza di fedeli.

Commenti