CONDIVIDI

LECCE (di Ludovico Chiriacò)* – Sono giorni frenetici quelli che caratterizzano la finestra invernale del calciomercato. Intanto il Lecce è sempre impegnato nel cercare quei colpi in entrata che mirano a rinforzare una squadra già vincente e collaudata, senza però concludere ancora niente neppure in uscita.

I tifosi giallorossi sono impazienti di ricevere notizie certe sui rinforzi di mercato che potrebbero dare a mister Liverani un gruppo ancor più competitivo. Passano i giorni ma di ufficialità non se ne registrano. Si va alla ricerca di fonti più o meno auterevoli per trovare la conferma dell’arrivo di questo o quell’altro calciatore, eppure ancora nulla è successo. Un po’ frustrati e con gli impegni ufficiali ormai alle porte (Coppa Italia e campionato), si riducono le speranze di vedere in campo qualche volto nuovo.

striscione strambelliE così, non resta che annotare quelle che, al momento, sono solo voci. In entrata si lavora sempre sul 30enne Lucas Chiaretti, italo-brasiliano del Cittadella, che al momento però pare non volersi privare del calciatore, almeno in questa sessione di mercato; perciò si valutano le possibili alternative, tra le quali c’è il nome di Nicola Strambelli, 30enne barese in forza al Matera, ma sul cui possibile arrivo gli Ultrà Lecce hanno palesemente dimostrato con lo striscione affisso giorni fa davanti la Villa Comunale di non essere affatto d’accordo. Altro candidato per il ruolo di trequartista è poi Nicola Bellomo, pure lui barese, classe 1991, ora in forza all’Alessandria. Sembra che si lavori inoltre per il reparto difensivo per il quale si prospetta il ritorno dell’ex Matteo Legittimo, 28enne di Casarano, in rottura col Trapani, che gradirebbe tornare nella sua terra d’origine.

Il Ds Mauro Meluso lavora ovviamente anche su qualche operazione in uscita, che segua però gli eventuali arrivi: Mario Pacilli, infortunatosi nell’ultima amichevole a Racale, sembra destinato in direzione Pordenone, mentre Mirko Drudi e Antonio Marino rispettivamente verso Trapani e Cosenza; infine il giovane Emanuele Valeri potrebbe andare in prestito all’Arzachena.

*articolo realizzato dagli alunni del Liceo Classico e Musicale “G. Palmieri” di Lecce per il progetto di alternanza scuola/lavoro previsto dalla legge 107/2015