When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Penalizzazioni, l’Andria ricorre alla Corte Federale d’Appello

fidelis andria logo pngLECCE – La Fidelis Andria non ci sta e preannuncia ricorso contro la penalizzazione di 1 punto in classifica comminata per irregolarità Covisoc. Il club biancazzurro intende rivolgersi alla Corte Federale d’Appello ed ha emanato un comunicato ufficiale in cui si legge: “La Fidelis Andria comunica che, in data odierna, il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, in parziale accoglimento del deferimento comunicato dalla Procura Federale con nota del 27 settembre 2017, ha irrogato le seguenti sanzioni: 6 (sei) mesi di inibizione per il Sig. Sebastiano Acquaviva (vicepresidente della S.S. Fidelis Andria – Amministratore Unico e Legale Rappresentante p.t. all’epoca dei fatti); – 1 (un) punto di penalizzazione in classifica da scontarsi nel campionato in corso 2017/2018. Una sentenza, tuttavia, che non ha tenuto conto di un impedimento oggettivo, dovuto ad un evento di forza maggiore e non ad una indisponibilità economica, della società ad operare sul proprio conto corrente bancario. La S.S. Fidelis Andria, pertanto, con il proprio legale di fiducia Avv. Vincenzo Todaro, adirà la competente Corte Federale di Appello al fine di far valere le proprie ragioni”.

Oltre al club federiciano, la Giustizia Sportiva ha sanzionato altre 4 società di Serie C, tre delle quali militantio nel Girone C. Oltre ai biancazzurri, a vedersi togliere dei punti in classifica sono state anche l’Akragas (-3) ed il Matera (-1), sempre per irregolarità Covisoc; le altre due compagini interessate sono il Santarcangelo e l’Arezzo di Davide Moscardelli.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*