CONDIVIDI

paciocco-al-memorial-franco-jurlanoLECCE – Tra i tanti calciatori di un passato ancora recente che portano il ricordo di Lecce e dei suoi tifosi nel cuore c’è pure Ricardo Paciocco. L’attaccante, nato a Caracas il 25 marzo 1961, ha indossato quasi ininterrottamente la casacca giallorossa tra il 1983 ed il 1989 (130 presenze e 17 gol), facendo coppia in avanti con Loriano Cipriani e contribuendo fattivamente a portare il Lecce per la prima volta in Serie A, nella squadra allenata da Eugenio Fascetti e giocando anche in quella poi allenata da Carletto Mazzone. Uno degli “eroi” dell’impresa rappresentata dalla storica promozione in massima serie che lo inserito di diritto nella hall of fame del club salentino e che è tornato in Salento in occasione del Memorial “Franco Jurlano”.

figurina-ricardo-pacioccoIntervistato da zonacalcio.net, Paciocco ha parlato delle squadre in cui ha militato, esprimendosi così sull’indimenticabile esperienza avuta in maglia giallorossa: “Se a Teramo sono nato calcisticamente, a Lecce ho avuto la mia consacrazione. Sono arrivato in Puglia dopo l’esperienza con il Milan. Dal 1983 al 1987 ho vissuto stagioni entusiasmanti, conquistando anche una indimenticabile promozione. Ho ricordi bellissimi, dal caloroso tifo ai miei compagni di avventura. Un onore scendere in campo con atleti del calibro di Ezio Rossi, Di Chiara, Nobile, Causio e Pasculli. A Lecce ho conosciuto Giorgio Enzo, una bandiera per il calcio salentino. Ne citerei altri, ma sarebbe una lista infinita. Lecce è nota per essere una piazza calda e innamorata di calcio. Vedere questa squadra in C è decisamente troppo per l’ambiente, una realtà che ha conosciuto nomi di spicco dello sport nazionale e non solo. C’è un bel progetto tecnico, ora c’è stato anche il cambio in panchina e i risultati arrivano. C’è già un netto vantaggio in classifica e credo che possa essere l’anno giusto per fare il salto di categoria. Auguro il meglio alla società e alla città”.

In questo filmato l’ultimo gol segnato in giallorosso dall’attaccante italo-venezuelano nel famoso Lecce-Torino 3-1 della stagione 1988/’89:

CONDIVIDI
Articolo precedenteLecce, arrivano tre nuove rotatorie
Articolo successivoPacilli: “Piedi per terra”
Dal 1995 nelle redazioni di tv private (Tele C 10, TV10, TopVideo, Canale 8, VideoSalento, TeleSalento e L'A TV) con conduzione di trasmissioni sportive, culturali e politiche, di telegiornali (Studio10News, 10News, Tg8, VS Notizie) e trasmissioni sportive (Fuoricampo, Bomber, Replay, Leccezionale TV), politiche (elezioni politiche ed amministrative, referendum), di carattere sociale (Telethon ’97); programmi d'approfondimento e commenti d’eventi sportivi. Nella carta stampata, collaborazioni con: Il Corriere del Mezzogiorno, LecceSera, PaeseNuovo, Espresso Sud, CittàMagazine, Fuorigioco, L'Ora del Salento, Il GialloRosso. Dal 1999 al 2001 collaboratore fisso del sito informatico leccesette.it Nel biennio 2002-2003 redattore del sito legiraffe.it Dal 2006 al 2009 direttore responsabile de “Il Picchio Magazine” Dal 2006 direttore responsabile del periodico sportivo “Il GialloRosso” edito dal Lecce Club Centro di Coordinamento; Dal 2006 al 2010 corrispondente dal “Via del Mare” di Lecce per Italia 7 Gold per “Diretta Stadio - Ed è subito goal!” Dal 2012 opinionista de “Palla prigioniera” su corrieresalentino.it Dal 2012 addetto stampa dell’associazione “Noi Lecce” Dal 2013 direttore responsabile della testata giornalistica leccezionale.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here