When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Lecce, ancora grandi firme e ancora sofferenza, ma è vittoria: 3-2 alla Sicula Leonzio

esultanza-lepore-e-di-piazzaLECCE – Non una gara per deboli di cuore quella di oggi tra Lecce e Sicula Leonzio. I padroni di casa conquistano i tre punti grazie al 3-2 finale e possono così allungare a quattro la striscia positiva di vittorie. È tris di vittorie per Fabio Liverani sulla panchina del Lecce. Caturano (dal dischetto) e Di Piazza siglano il 2-0 parziale ma poi Drudi atterra Bollino in area e Arcidiacono accorcia le distanze. La Sicula comincia a premere ma Caturano, di tacco, insacca il 3-1 poco prima dell’intervallo. Partita in ghiaccio e secondo tempo in controllo per Lepore e compagni? Neanche per sogno. Arcidiacono apre la ripresa con il punto del 3-2 e il resto della frazione vede il Lecce pian piano abbassarsi. La strategia di Liverani alla lunga paga e i giallorossi mettono in cascina altri tre preziosi punti. 

Primo tempo

1’ C’è il gran ritorno di Matteo Di Piazza a segnare i cambiamenti di formazione rispetto al successo di sabato sul Bisceglie. L’ex Foggia affianca Caturano; a supporto dei due rientra Mancosu, con Costa Ferreira che scala nel trio di centrocampo insieme al play Arrigoni e ad Armellino. Sicula Leonzio ben strutturata con il 4-3-3 disegnato da Pino Rigoli che vede Arcidiacono e Bollino ali offensive ai lati della punta centrale Ferreira. 

13’ Caturano pesca sul filo del fuorigioco Di Piazza, scatto all’interno dell’area e occasione vanificata dalla puntuale uscita di Narciso che chiude l’uno contro uno.

14’ Lecce che punge su azione da calcio d’angolo. Di Matteo gestisce un pallone sul lato destro dell’area a seguito di una respinta corta della difesa ospite e scodella al centro per Cosenza, che svetta e manda sull’esterno della rete.

17’ Arcidiacono allarga per Marano, botta dai venti metri controllata dal tuffo di Perucchini.

foto-caturano 19’ GOL LECCE. Passaggio filtrante di Costa Ferreira sulla fascia mancina per Di Matteo che alimenta l’azione con un servizio rasoterra sulla corsa per Caturano, più veloce di Camilleri che, con irruenza ed ingenuità, lo atterra. L’arbitro decreta il penalty e dal dischetto lo stesso attaccante giallorosso spiazza Narciso per il vantaggio dei locali.

matteo-di-piazza-dopo-gol-al-bisceglie 22’ GOL LECCE. Implacabile Lecce: arriva anche il raddoppio. Dopo un rinvio di Narciso, Arrigoni è bravo a riconquistare il pallone, a servire quindi Mancosu che imbuca al volo per Di Piazza, ancora implacabile sul filo del fuorigioco che scaglia un potentissimo tiro di prima intenzione nella rete avversaria. Questa volta Narciso non ha scampo e il destro rabbioso di Di Piazza s’infila sotto la traversa. Il “Via del Mare” esplode ancora di gioia.

25’ Punizione a giro di Bollino che termina di un soffio alla sinistra della porta difesa da Perucchini. La Sicula Leonzio prova a scuotersi.

29’ Di Matteo batte subito un calcio piazzato e allarga per Costa Ferreira, assist in piena area ma la difesa siciliana sventa a fatica la minaccia.

30’ Lepore verticalizza per Di Piazza, ancora una volta fulminante in velocità. L’attaccante giallorosso ha due marce in più rispetto alla coppia centrale Aquilanti-Camilleri e si presenta ancora una volta in area di fronte a Narciso, la mira però non è perfetta e dopo lo spostamento sulla destra il tiro sul primo palo si spegne sull’esterno della rete.

32’ Rigoli prova già a correre ai ripari richiamando in panchina D’Angelo per inserire Gammone. Il neo entrato si piazza a destra nel tridente offensivo e Bollino arretra nel ruolo di mezzala a spiccata propensione offensiva.

33’ GOL SICULA LEONZIO. Sortita centrale di Bollino che taglia il centrocampo e entra in area, Drudi lo falcia e l’arbitro decreta il secondo rigore di giornata. Dal dischetto Arcidiacono angola bene a destra e batte Perucchini, che intuisce ma non raggiunge la sfera.

45’ GOL LECCE. Lampo giallorosso che rompe un periodo di poca fluidità nella manovra. Armellino recupera sulla destra un cross partito dal lato opposto, punta il diretto avversario Squillace ma poi rincula e porge il pallone a Lepore. Il capitano esplode dal vertice dell’area un destro che Caturano, ben appostato tra i due centrali Camilleri e Aquilanti, devia deliziosamente in porta con un pregevole colpo di tacco. Nulla da fare per Narciso.

46′ Dopo un minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi col Lecce in vantaggio per 3-1.

Secondo tempo

gol-arcidiacono1′ Sorpresa sulla panchina degli ospiti: mister Rigoli non c’è più a guidare i suoi uomini. L’arbitro lo ha espulso al rientro negli spogliatoi per proteste..

2’ GOL SICULA LEONZIO. Avvio rabbioso ed a mille dei bianconeri. Verticalizzazione dalla destra sull’asse De Rossi-Bollino e mette in moto Arcidiacono, che rimonta lo svantaggio su Lepore con uno scatto perentorio, s’invola in area e infila Perucchini con un tocco preciso.

3’ Primo cambio per il Lecce. Tsonev sostituisce uno stanco Costa Ferreira.

10’ Sicula Leonzio a un passo dal pari. Pennellata di Marano nell’area piccola, Arcidiacono parte a razzo e per poco non trova il tempo giusto per il tap-in da pochi metri.

11’ Anche Caturano lascia il terreno di gioco per far posto a Marino. Liverani rinfoltisce così la difesa: il Lecce passa al 3-4-2-1, 5-3-1-1 in fase di non possesso. Solito terzetto arretrato Cosenza-Marino-Drudi, Di Matteo e Lepore fluidificanti e Mancosu-Tsonev posizionati qualche metro in avanti rispetto ad Armellino ed Arrigoni. Di Piazza unico riferimento offensivo.

16’ Corridoio sull’out destro percorso da Armellino, in orizzontale per Mancosu, impreciso nel tiro a giro sul primo palo alto sopra la traversa.

23’ La Sicula Leonzio produce ancora. Davì impatta bene su calcio d’angolo di Arcidiacono e sfiora la traversa.  

23’ Altro doppio cambio per il Lecce. Torromino sostituisce Di Piazza, infortunatosi due minuti prima al piede destro, e Valeri rinforza le file sull’out sinistro. Lecce ora in campo con il 5-4-1. L’ex Rieti largo a sinistra in difesa, Di Matteo dirotatto a centrocampo e Torromino unica punta.

25’ Pericolosissimo destro a giro di Gammone che fa la barba al palo, con Perucchini in volo plastico ma impossibilitato a toccare la sfera avvelenata che si spegne sul fondo.

32’ Anche Rigoli dalla tribuna cambia le carte in tavola. Ferreira lascia il posto a Tavares e Monteleone rinforza la batteria dei saltatori entrando per Camilleri.

38’ Slalom solitario di Torromino, dribbling in velocità su Squillace, aggiramento sull’intervento di Aquilanti e  sinistro che si perde al di là dello specchio.

42’ Ultimi due cambi in casa Sicula Leonzio. Entrano Bonfiglio e De Felice per gli esausti Bollino e Marano.

46’ Colpo di testa di Aquilanti su punizione di Gammone, Perucchini lascia la posizione e blocca agevolmente.

49′ I 4 minuti di recupero concessi da Proietti non sortiscono effetti sul risultato ed i giallorossi possono brindare al primo posto in classifica in coabitazione col Catania vittorioso 1-0 sul Monopoli.

Il tabellino

Lecce-Sicula Leonzio 3-2

Lecce (4-3-1-2): 22 Perucchini; 10 Lepore, 5 Cosenza, 16 Drudi, 3 Di Matteo; 29 Armellino, 6 Arrigoni, 8 Costa Ferreira (4’st 21 Tsonev); 4 Mancosu (23’st 13 Valeri); 18 Caturano (12’st 15 Marino), 9 Di Piazza (23’st 7 Torromino). A disposizione: 1 Chironi, 12 Vicino, 2 Riccardi, 11 Pacilli, 17 Lezzi, 25 Gambardella. Allenatore Fabio Liverani

Sicula Leonzio (4-3-3): 1 Narciso; 16 De Rossi, 13 Camilleri (32’st 6 Monteleone), 18 Aquilanti, 3 Squillace; 25 Marano (42’st 14 De Felice), 23 Davì, 27 D’Angelo (32’pt 24 Gammone); 10 Bollino (42’st 20 Bonfiglio), 9 Ferreira (32’st 19 Tavares) , 7 Arcidiacono. A disposizione: 22 Ciotti, 2 Pollace, 4 Giuliano, 11 Russo, 21 Cozza, 15 Granata. Allenatore Pino Rigoli.

Marcatori 19’pt rig. Caturano (L), 22’pt Di Piazza (L), 33’pt rig. Arcidiacono (SL), 45’pt Caturano (L), 2’st Arcidiacono (SL)

Ammoniti Drudi (L), Valeri (L),

Arbitro: Matteo Proietti di Terni – Assistenti: Pierluigi Della Vecchia di Avellino e Pasquale Netti di Napoli

Note serata tiepida, temperatura 20° C, terreno di gioco in buone condizioni. Totale spettatori 8432 (1783 paganti, 6649 abbonati), incasso totale 53266,79 euro (23062,00 euro incasso paganti, 30204,79 euro auota abbonamenti). Recuperi: 1’pt,  4’st

Statistiche: tiri in porta 5-3; tiri fuori e/o respinti  6-6; palle in area 16-17; cross 4-12; off-side 2-1; corner 3-5; falli subiti 10-6.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*