CONDIVIDI
scontri tra tifosi brindisini e leccesi (fonte brindisioggi.it)
L’area degli scontri tra tifosi brindisini e leccesi (fonte brindisioggi.it)

BRINDISI – Come riportano alcune testate on-line brindisine, dei tafferugli si sono verificati oggi pomeriggio, verso le ore 16:30, all’altezza del distributiore di benzina Agip che sorge sulla superstrada, all’altezza dello svincolo per l’«Aeroporto del Salento». Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, un gruppo di teppisti locali avrebbe atteso l’arrivo dei pulmini con a bordo i supporter giallorossi e, mentre transitavano, armati di spranghe hanno lanciato sassi e bombe carte al loro indirizzo. Dai mezzi sono quindi scese alcune decine di tifosi partiti dal capoluogo per seguire il match Virtus Francavilla-Lecce in programma allo stadio “Fanuzzi” che hanno cercato il contatto con i rivali. Le forze dell’ordine si sono trovate in un vero e proprio parapiglia, tanto che un agente sarebbe rimasto ferito ed un altro sarebbe stato costretto a sparare almeno un colpo di pistola per aria a scopo intimidatorio.

tifosi-del-lecce-vs-francavilla-a-brindisiI paraggi dell’impianto sportivo sono ora blindati, con un elicottero che sorvola la zona. I poliziotti hanno cercato di identificare i tifosi coinvolti negli scontri, con lunghe code si sono inevitabilmente formate nei pressi dello stadio. Secondo le notizie che giungono da Brindisi, pare che sia stata fermata un’auto, una Fiat Multipla. La Polizia ha chiesto rinforzi per monitorare l’ingresso delle tifoserie al “Fanuzzi“.

Al momento oltre duemila tifosi giallorossi sono già all’interno del campo sportivo, con gli Ultrà Lecce che hanno preso posto nel Settore Ospiti e stanno incitando i propri beniamini.

Commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.