When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Lecce-Sambenedettese, i precedenti

lecce-sambenedettese-stadioLECCE – È un bilancio quasi pari quello dei precedenti negli scontri diretti tra il Lecce e la Sambenedettese, che tornano ad affrontarsi domani sera allo stadio “Via del Mare dopo il pareggio per 1-1 di doemnica scorsa nelle Marche. Per i giallorossi di mister Rizzo il totale nei 34 incontri disputati è di 11 vittorie, 13 pareggi e 10 sconfitte, con 34 gol fatti e 31 reti subite. L’ultimo match giocato dalle due squadre è lo 0-0 risalente alla stagione 1987/’88, quando la formazione salentina aveva in panchina Carletto Mazzone e pareggiò al “Via del Mare” nel giorno di San Valentino. È tuttavia la prima volta che le due squadre disputano uno spareggio, mentre in campionato, nel Salento, si sono affrontate 16 volte (10 in serie B e 6 in C; le prime sei partite al vecchio campo “Carlo Pranzo”). Il bilancio del Lecce registra 8 vittorie (quattro 1-0, due 2-0, un 2-1 e un 4-0), 6 pareggi (tre 0-0 e tre 1-1) e 2 sconfitte (uno 0-1 e un 1-2). Le reti segnate dai giallorossi sono state 18, quelle subite a opera dei rossoblù solo 7.

La prima sfida tra i due club è tuttavia ancor più remota: Lecce e Sambenedettese si affrontarono infatti il 9 novembre 1952 al vecchio stadio “Carlo Pranzo. In quell’occasione i padroni di casa si imposero con il più classico dei risultati, ossia un 2-0 con le reti messe a segno dal più prolifico bomber di tutti i tempi, ossia Anselmo Bislenghi su calcio di rigore al 36′ e da Stabellini al 91′.

lecce-sambenedettese-9-maggio-1965Ma tra le tante sfide giocate dalle due compagini, ce n’è una degna di essere ricordata. Si tratta della partita del 9 maggio 1965 in cui la società giallorossa fu costretta contro la Sambenedettese a sostituire con i ragazzini del Settore giovanile i titolari, in sciopero per il mancato pagamento degli stipendi e che avevano lasciato la città nottetempo. Nel mese di aprile i giocatori, poiché non ricevevano i propri emolumenti da diversi mesi e nel momento in cui era stata raggiunta l’aritmetica certezza della salvezza, decisero di attuare uno sciopero quando mancavano tre giornate alla fine del campionato. Malgrado tutti i tentativi fatti dal presidente della società Grazio Antonio del Piano, dal Sindaco Francesco Sellitto e anche dal Prefetto Pensiero Macciotta, i giocatori abbandonarono la città. Il mister Ambrogio Alfonso fu costretto, nelle ultime tre partite, a schierare la squadra del torneo “De Martino” allenata allora dal grande maestro di calcio, il compianto Attilio Adamo, il cui ricordo rimane ancora vivo in quanti ebbero il piacere e la fortuna di conoscerlo. La prima partita si giocò a Reggio Calabria (2-1 per la Reggina di mister Tommaso Maestrelli che alla fine fu promossa in B); la domenica successiva, al “Carlo Pranzo”, era ospite la Sambenedettese. Molta fu la curiosità dei tifosi giallorossi per vedere la squadra dei ragazzi. Il tecnico Alfonso schierò: Della Tommasa, Stomeo, Sensibile, Cartisano, Caldani, Russo, Lentini, Donadei, Causio (esordio la domenica precedente a 16 anni, 3 mesi e 1 giorno), Marzo, Petrucelli. I giocatori Aldo Sensibile, Giuseppe “Ciccio” Cartisano e Mario Russo avevano già esordito durante il campionato. Il Lecce-baby passò in vantaggio al 35’ con Antonio Donadei, al 39’ pareggiarono i rossoblù e solo all’87’ arrivò il gol-sconfitta. Al fischio finale l’arbitro Palombo di Roma volle farsi una foto, al centro del campo, con la squadra salentina. Alla fine di quel campionato fu proprio la Sambenedettese a prelevare dal Lecce il giovanissimo Franco Causio; iniziò, cosi, dalla squadra marchigiana, la brillante carriera che lo avrebbe poi portato alla Juventus, alla Nazionale, ecc. La foto qui accanto ha immortalato proprio i protagonisti di quella partita. In piedi da sinistra si riconoscono: Alfonso (allenatore), Cartisano, Caldani, Capozza (Direttore Sportivo), Stomeo, Petrucelli, Causio, Sensibile, Attilio Adamo (allenatore in 2°), Del Piano (Commissario). Accosciati da sinistra: Della Tommasa, Donadei, Marzo, Lentini e Russo.

Bilancio Lecce in casa:
ULTIMA VITTORIA: 18 febbraio 2017 Lecce-Taranto 3-0 (non vince incasa da 1 partita)
ULTIMO PAREGGIO: 7 maggio 2017 Lecce-Fidelis Andria 1-1
ULTIMA SCONFITTA: 23 aprile 2017 Lecce-Messina 0-1 (non perde in casa da 3 gare)

Bilancio Sambenedettese in trasferta:
ULTIMA VITTORIA: 13 maggio 2017 Gubbio-Samb 2-3 (primo turno dei Play-Off)
ULTIMO PAREGGIO: 10 aprile 2017 AlbinoLeffe-Samb 0-0 (non pareggia in trasfera da 2 gare)
ULTIMA SCONFITTA: 15 aprile 2017 Modena-Samb 2-1 (non perde fuori casa da una gara)

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*