CONDIVIDI

dott-sisinniSQUINZANO (di Daniela D’Anna) – “Ricordi di una professione” è il titolo dell’ultimo libro, dopo nove opere letterarie, di Salvatore Sisinni. L’autore, primario di Neuropsichiatra e scrittore squinzanese, ha presentato sabato sera il suo volume nell’Auditorium Giovanni Paolo IIdella Casa Famiglia a Squinzano edi­to da Set­te Mu­se di Lui­gi Ma­ci e commentato dal dottor Maurizio Muratore. La manifestazione è stata patrocinata dalla locale Amministrazione Comunale e dall’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Lecce, in collaborazione con l’Accademia Quinziana. Dalla dissertazione sono emerse tutta la passione e l’attaccamento mai tramontato per la Medicina che sussiste nella dimensione presente del manoscritto. Si tratta della descrizione attraverso aneddoti, di­squi­si­zio­ni e anam­ne­si di gioie e dolori, di luci ed ombre nella sua vita di medico. Durante l’incontro, moderato da  Antonio Luigi Carluccio, si è poi ripercorso il rapporto tra medico e paziente, così come la comunicazione empatica che si instaura. Il dottor Sisinni, col  suo fare umanizzante in cui cita gli insegnamenti di Ippocrate, si è confermato quale personalità poliedrica in cui è pulsante uno spirito religioso certamente non comune. Lo studioso ha mostrato un binomio essenziale fra idee innovative e la matrice nella cultura classica in cui affondano gli scritti, riconsegnando un’immagine di professionista della disciplina sempre al passo coi tempi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here