CONDIVIDI

mass-media-microfoni-silenzio-stampaLECCE – Non si è affatto interrotto con la conferenza stampa di questo pomeriggio al “Via del Mare” il silenzio stampa decretato dalla dirigenza dell’U.S. Lecce all’indomani della sconfitta amarissima contro il Foggia e, soprattutto, dopo le roventi polemiche che hanno interessato l’allenatore Pasquale Padalino e, in parte, squadra e società. A ribadire l’intenzione di mantenere le bocche rigorosamente cucite è stato il Direttore Sportivo giallorosso Mauro Meluso, il quale ha esplicitato come anche sabato non ci sarà la consueta conferenza pre-gara del tecnico che solitamente presenta la sfida del giorno successivo e parla dello stato generale di forma della rosa dopo la seduta di rifinitura nè, tantomeno, alcun tesserato rilascerà interviste alla stampa dopo la partita in programma domenica pomeriggio contro il Fondi.

saverio-sticchi-damianiIn questa situazione, definita “paradossale” finanche dal presidente onorario Saverio Sticchi Damiani, a pagare le conseguenze della scollatura (usiamo un eufemismo…) che si è venuta a creare tra il tecnico e la tifoseria saranno però i giornalisti che, quotidianamente, seguono le sorti della formazione giallorossa e raccontano cosa accade all’interno ed intorno al Lecce. Di riflesso, la scelta penalizza senza fare distinzione alcuna tutti i lettori o telespettatori interessati alla propria squadra del cuore ed a conoscere quel che concerne le sorti del sodalizio giallorosso.

tifosi-del-lecce-a-foggia-19-3-2017Così come sottolineato fin dal momento in cui giunse in redazione la notizia dell’entrata in vigore del silenzio stampa da parte di tutti i tesserati della società salentina, riteniamo e ribadiamo una nostra convinzione: tale decisione certamente sarà stata assunta a fin di bene, allo scopo cioè di non esacerbare ulteriormente gli animi, ma è nei fatti che è sbagliato non rilasciare dichiarazioni ufficiali e lo dimostra l’increscioso e surreale clima che si respira da domenica scorsa. Solo attraverso la voce diretta dei protagonisti si possono spiegare risultati sportivi, scelte tecniche, decisioni arbitrali e tutto quel corollario di vicende legate ad una squadra, sopraattutto se questa appartiene ad una città come Lecce che vive intensamente la sua passione calciastica, già di norma fatta di picchi di entusiasmo e abissi di disfattismo. Ecco perché l’auspicio è che, trascorsa questa settimana, fin dal post-match col Fondi, si registri finalmente un ritorno alla normalità che resta l’unica ricetta per superare ogni crisi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMeluso: “Padalino è l’uomo giusto”
Articolo successivoTaranto: aggrediti i calciatori e Ciullo
Dal 1995 nelle redazioni di tv private (Tele C 10, TV10, TopVideo, Canale 8, VideoSalento, TeleSalento e L'A TV) con conduzione di trasmissioni sportive, culturali e politiche, di telegiornali (Studio10News, 10News, Tg8, VS Notizie) e trasmissioni sportive (Fuoricampo, Bomber, Replay, Leccezionale TV), politiche (elezioni politiche ed amministrative, referendum), di carattere sociale (Telethon ’97); programmi d'approfondimento e commenti d’eventi sportivi. Nella carta stampata, collaborazioni con: Il Corriere del Mezzogiorno, LecceSera, PaeseNuovo, Espresso Sud, CittàMagazine, Fuorigioco, L'Ora del Salento, Il GialloRosso. Dal 1999 al 2001 collaboratore fisso del sito informatico leccesette.it Nel biennio 2002-2003 redattore del sito legiraffe.it Dal 2006 al 2009 direttore responsabile de “Il Picchio Magazine” Dal 2006 direttore responsabile del periodico sportivo “Il GialloRosso” edito dal Lecce Club Centro di Coordinamento; Dal 2006 al 2010 corrispondente dal “Via del Mare” di Lecce per Italia 7 Gold per “Diretta Stadio - Ed è subito goal!” Dal 2012 opinionista de “Palla prigioniera” su corrieresalentino.it Dal 2012 addetto stampa dell’associazione “Noi Lecce” Dal 2013 direttore responsabile della testata giornalistica leccezionale.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here