POST MATCH- Padalino: “Una sconfitta non vanifica quanto fatto finora”

padalino-a-fondi-con-vinoFOGGIA – Oggi, dopo il sonoro capitombolo del suo Lecce al cospetto di un Foggia nettamente superiore, a finire sul banco degli imputati è il tecnico giallorosso Pasquale Padalino. A lui in tanti, addetti ai lavori o semplici tifosi, imputano il pesante ko maturato allo “Zaccheria“, ma a fare male è soprattutto l’insipienza tecnico-tattica della formazione salentina che non ha mai dato l’impressione di poter competere con i rossoneri, unita alle dichiarazioni rilaasciate in sala stampa ed agli atteggiamenti immortalati dai fotografi a fine gara che hanno ritratto il tecnico abbracciarsi e salutarsi fin troppo calorosamente e col sorriso stampato sul viso con diversi avversari: “Siamo stati troppo attendisti, mentre avremmo dovuto avere un atteggiamento diverso, ma è merito di un avversario che ci ha messo in queste condizioni col suo continuo possesso palla. Avevo messo in preventivo che una sconfitta a Foggia ci può pure stare. Loro hanno quest’impianto tattico da tre anni che è più solidato di noi in tutti i meccanismi. Non è vero che siamo stati rinunciatari, tuttavia abbiamo fatto troppo poco per portare a casa un risultato positivo. Non è un disastro, assolutamente, siamo secondi; i campionati si vincono alla fine… Magari sì, ne usciamo ridimensionati, ma tutto ciò che abbiamo fatto non può essere messo in discussione per una partita persa. Arrigoni come sta? Ha subito un infortunio al ginocchio, valuteremo alla ripresa. La rissa nel pre-partita sicuramente è un episodio sgradevole, che condanno a prescindere da come siano andate le cose“.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*