CONDIVIDI

Foggia-LecceLECCE (di Luca Manna) – C’è già chi Foggia-Lecce la chiama “la partita dell’anno“, chi la considera decisiva, ma quella alle 14:30 di domenica allo stadio “Zaccheria è solo una delle 9 battaglie che ci aspettano fino alla fine di questo bellissimo campionato. Sicuramente è una di quelle partite affascinanti che ti tolgono il respiro per una settimana intera, una di quelle che dirà molto sul futuro della stagione e sulle possibilità di entrambe le squadre di ambire alla promozione diretta, ma non bisogna caricarla di pressioni ulteriori e soprattutto non bisogna assolutamente dire che sarà decisiva. È ovvio che tornare da Foggia con 3 punti in tasca sarebbe un’iniezione di adrenalina fortissima, oltre che un giusto premio alle tante sofferenze di questi 5 anni ma, ai fini della classifica finale, poco o nulla cambierebbe, così come anche in caso di risultato negativo (scongiuri concessi), non si dovrà assolutamente mollare di un centimetro perché tempo ce ne sarebbe ancora tanto ed i punti in palio saranno ancora ben 24. E allora andiamo a giocarcela senza acqua alla gola, senza paura e senza dare il vantaggio ai nostri avversari di crederci con un piede nella fossa, perché noi i piedi li abbiamo entrambi ben ancorati al proseguo di questo campionato, che passa sì dallo “Zaccheria“, ma che non finisce certo domenica prossima.

lecce-paganese-esultanzaCaro Foggia, quindi #staisereno (non è scelto a caso questo hashtag “rassicurante”…) che il Lecce verrà a casa tua a vendere cara la pelle mettendo sul campo ogni goccia di sudore che sarà necessaria per uscirne vincitore; #staisereno che, nonostante tutti gli addetti ai lavori dicano che tu sia il favorito, il Lecce che noi conosciamo è forte, molto forte, e non ha paura o complessi d’inferiorità nei confronti di nessuno. #staisereno perché portiamo rispetto, a te ed alla tua gente, ma siamo sicuri di meritarlo anche noi e perché se nel tuo organico vi sono giocatori forti e decisivi per la categoria, stai sicuro che nel nostro ce ne sono altrettanti forti e capaci di spostare gli equilibri almeno quanto i tuoi.

tifosi del Lecce a Foggia#staisereno perché, anche se avrai dalla tua parte 15000 tifosi pronti a sostenerti, i nostri avranno accanto a loro un intero popolo che anche se sarà solo in piccola parte rappresentato allo “Zaccheria”, tutta la settimana farà sentire il suo calore e sostegno e spingerà quelle maglie giallorosse a lasciare sul rettangolo verde tutta l’energia possibile per rendere la domenica una giornata di gloria; #staisereno perché la vetta che tanto hai desiderato e conquistato non è ancora tua proprietà privata e non lasceremo che lo diventi così facilmente; #staisereno perché anche se qualcuno insinua che sei favorito dagli arbitri o che le avversarie con te si scansino, noi non cercheremo alibi o scuse, ma lotteremo fino alla morte per vincere partita e campionato sul campo e non sulla Stampa.

esultanza-lecce-squadra-a-melfiInsomma, caro Foggia, #staisereno perché il Lecce c’è, è vivo e vegeto e non verrà a casa tua timidamente, ma lo farà a testa alta perché la sua storia lo chiede, la sua forza lo impone e la sua gente lo urla ad alta voce e lo pretende cantandolo o scrivendolo in ogni dove; #staisereno perché il Lecce verrà a Foggia, a casa tua, per vincere!

Commenti

1 commento

  1. partita col torino del lecce di mazzone…..se non ricordo male palaia entro negli spogliatoi e affisse un articolo di qualche giornale che diceva….”forza toro l’italia è con te”….bhè io vorrei rivedere il lecce di quella partita….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.