When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Costa Ferreira-gol: il Lecce batte di misura il Catania

pedro-costa-ferreira-dopo-gol-al-cataniaLECCE – Una perla da fuori area di Pedro Miguel Costa Ferreira piega il Catania, salvato più volte durante la gara dalle splendide parate del portiere Matteo Pisseri, e consegna al Lecce il pronto riscatto dopo la sconfitta di sette giorni fa in casa della Virtus Francavilla. Giallorossi di nuovo primi in attesa della gara di domani sera tra il Monopoli ed il Foggia prima del big match dello “Zaccheria” in programma domenica prossima, 19 marzo.

Primo tempo

1’ Padalino non rischia Mancosu, non in perfette condizioni, dal primo minuto e avvicenda Fiordilino con Arrigoni. In attacco Pacilli torna dalla squalifica e completa il tridente con Doumbia e Caturano. Il Catania, reduce dalle dimissioni del tecnico Petrone, si dispone con il 4-4-1-1. Pozzebon è l’unica punta, supportato da Mazzarani.

4’ Azione prolungata del Lecce nella trequarti del Catania. Ciancio, su cross di Agostinone, tenta il diagonale dall’interno dell’area, ribattuto da Marchese; la sfera torna tra i piedi dell’ex Cosenza che scarica su Fiordilino, tiro da fuori che perrò finisce alto sopra la traversa.

13’ Agostinone cambia gioco da sinistra a destra e premia il taglio centrale di Pacilli, corridoio per Caturano che non riesce a colpire bene il pallone. Para Pisseri.

18’ Tsonev mette in area una palla morbida, Gil svetta su Caturano ed alza la sfera a campanile, Pacilli s’avvita e prende le misure per il tiro al volo, terminato ancora alto di poco.

22’ Mazzarani prova il cucchiaio dal limite dell’area, Perucchini controlla il pallone che sorvola la traversa con qualche brivido.

24’ Pozzebon sportella con Ciancio sull’out destro e vince il contrasto, appoggio centrale per Di Grazia che, a sua volta, apre per Mazzarani appostato fuori dall’area, ma la botta risulta un po’ alta.

25’ Agostinone tenta la sorte con un fendente da lontano, palla che però si spegne fuori.

28’ Schema da calcio d’angolo del Lecce che si presenta di fronte a Pisseri. Battuta corta, giro palla sulla linea immaginaria della trequarti concluso da un traversone di Tsonev sul secondo palo, ottima sponda di Ciancio, ma Bergamelli anticipa Caturano pronto a battere a rete.

31’ Cosenza sfiora il gol della domenica. Palla recuperata dopo il cerchio di centrocampo e tiro scagliato senza indugi, Pisseri vola e toglie la sfera dall’incrocio.

39’ Mazzarani pesca Pozzebon al limite dell’area, stop e destro a scendere che termina sull’esterno della rete.

45’ Cross dalla sinistra di Tsonev, Bergamelli respinge di testa su Costa Ferreira, che ha tutto il tempo per apparecchiare un tiro a giro sul secondo palo. Pisseri, fenomenale, alza sopra la traversa in tuffo.

46’ Punizione da venticinque metri scagliata all’incrocio da Tsonev, Pisseri dice no ancora una volta e respinge a mano aperta.

lecce cataniaSecondo tempo

6’ GOL LECCE. Vantaggio giallorosso con Costa Ferreira che trova il varco giusto dal limite dell’area e punisce Pisseri con un tiro basso ed imprendibile all’angolino alla sinistra dell’estremo difensore etneo.

7’ Pronta risposta del Catania. Mazzarani sbuca dalla corsia di destra e, una volta entrato in area, chiude troppo il diagonale che termina abbondantemente fuori.

18’ Palla-gol non sfruttata dal Lecce. Pacilli semina scompiglio sull’out destro, delizioso assist d’esterno per Caturano che arriva tardi all’appuntamento con il pallone e, di piatto, alza la traiettoria oltre la trasversale.

23’ Costa Ferreira si guadagna ancora una volta lo spazio per un tiro da fuori velenosissimo, Pisseri si distende e risponde da campione.

26’ Punizione dal limite di Mazzarani, calciata sul secondo palo, che lambisce il palo su deviazione della barriera.

27’ Pozzebon penetra centralmente e scarica il destro, Perucchini c’è e respinge la minaccia.

31’ Cosenza svetta bene su corner di Pacilli, ma l’inzuccata non è precisa e non inquadra la porta.

39’ Clamorosa occasione-gol non capitalizzata dal Lecce. Agostinone trova il tiro giusto dal lato sinistro dell’area di rigore, Pisseri non trattiene respingendo su Marconi che, da due passi, manda oltre lo specchio.

45′ Rapida ripartenza del Lecce con Fiordilino che serve Pacilli; l’ex Cremonese però baglia il servizio verso il liberissimo Lepore e la retroguardia ospite allontana la minaccia.

47′ Forcing finale del Catania che ci prova su calcio d’angolo ma la difesa giallorossa evita la beffa in pienio recupero e porta a casa tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione.

Il tabellino

Lecce-Catania 1-0

Lecce (4-3-3): 25 Perucchini; 23 Ciancio, 5 Cosenza, 14 Giosa, 3 Agostinone; 8 Costa Ferreira, 21 Fiordilino,13 Tsonev (45’st 20 Maimone); 11 Pacilli, 18 Caturano (28’st 9 Marconi), 24 Doumbia (20’st 10 Lepore). A disposizione: 1 Bleve, 12 Chironi, 2 Vitofrancesco, 4 Mancosu, 6 Arrigoni, 17 Monaco, 19 Muci, 27 Mengoli. Allenatore Pasquale Padalino

Catania (4-4-1-1): 12 Pisseri; 28 Parisi, 3 Bergamelli, 6 Gil, 16 Marchese; 23 Di Grazia (32’st 5 Scoppa), 4 Bucolo (14’st 21 Fornito), 27 Biagianti, 20 Djordjevic (32’st 35 Tavares); 32 Mazzarani; 9 Pozzebon. A disposizione: 1 Martinez, 10 Russotto, 11 Barisic, 15 Mbodj, 33 Manneh. Allenatore: Giovanni Pulvirenti

Marcatore: 6’ st Costa Ferreira (L)

Ammoniti: 20’ pt Fiordilino (L), 46’ pt Bergamelli (C ), 19’ st Biagianti (C ), 34’ st Giosa (L), 37’ st Scoppa (C ) 38’ st Gil (C ), 48′ st Mazzarani (C)

Arbitro: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno

Assistenti: Andrea Trovatelli di Pistoia e Filippo Bercigli di Valdarno

Note: Pomeriggio soleggiato e ventoso, temperatura 10° C. Spettatori 11723 (9242 abbonati, 2481 paganti), incasso totale € 48903,20 (quota abbonamenti: € 27023,20; incasso paganti: € 21880) Recuperi 1’ pt, 3’ st.

Statistiche: tiri in porta 8-1; tiri fuori e/o respinti 11-5; palle in area 26-14; cross 15-8; falli subiti 11-11; corner 6-3; off-side 1-0.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*