POST MATCH- Caffo: “Maltrattati dall’arbitro. Ci faremo sentire in Lega”

pippo-caffo-vibonese

Pippo Caffo, presidente US Vibonese

LECCE – Anche il presidente della Vibonese ha voluto accedere alla sala stampa per esternare tutto il malcontento che regna in casa rossoblù. A parlare sono solo i dirigenti ed il numero uno del club calabrese, Pippo Caffo, attacca gli arbitri: “Rendo onore al merito del Lecce, ma ho da recriminare perché siamo stati maltrattati in occasione del rigore e sul goal. Domenica scorsa abbiamo subito grandi ingiustizie, con un rigore a favore negato al 90° in casa contro la Juve Stabia e l’espulsione del nostro capitano Saraniti a cui hanno poi dato 3 giornate di squalifica ma se non può protestare il capitano chi lo può fare? Oggi avete visto la partita. Giudicate voi… Se il campionato continua così, significa che molti arbitri soffrono la pressione di dirigere le gare dei primi in classifica. Domani manderemo il filmato alla Lega perché sono tre domeniche che subiamo decisioni contro. Il Lecce ha fatto la sua onesta partita quindi non metto in discussione il loro merito. Però dico che sul rigore il nostro portiere ha preso la palla e non c’era affatto quel rigore. Alcuni falli ce li fischiano solo contro, forse siamo figli di un dio minore? Il goal annullato al Lecce? Beh, io guardo solo ai torti ricevuti“.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*