Adamo: “La nostra società non ha scadenza”

alessandro-adamo-ad-u-s-lecce-vert-2LECCE – È toccato ad Alessandro Adamo, Amministratore delagato dell’U.S. Lecce S.p.A., fare il punto della situazione gestionale in seno al club giallorosso. Il dirigente, ribadendo gli stessi concetti espressi dal presidente onorario Saverio Sticchi Damiani (LEGGI QUI), ha però voluto fare chiarezza sui numeri e su quanto realizzato finora: ”La bizantina ipotesi secondo cui la società non vorrebbe salire in B, come affermato da taluni, mal si concilia con quello che abbiamo fatto, non solo relativamente alla sessione di calciomercato estiva, ma anche in quella scorsa invernale. Ciascun socio si è accollato un importante impegno finanziario e lo sosterremo senza indugio, portando a termine tutti i rapporti contrattuali posti in essere. La durata biennale dei contratti che abbiamo fatto sottoscrivere ai nostri calciatori è un’ulteriore riprova che la società è intenzionata a costruire un progetto a medio-lungo termine. Non c’è una sola ragione per la quale non si voglia o non si possa salire in Serie B; sfido chiunque a trovarla e portarmela sul tavolo. È un’idiozia assoluta! Nel corso della corrente stagione sportiva abbiamo risolto questioni per oltre due milioni di euro, con un sforzo importante compiuto da tutto il gruppo dirigente. Si tratta di posizioni purtroppo ereditate di cui, pian piano, ci stiamo liberando. Ci stiamo togliendo una scimmia pesantissima dal collo…”

alessandro-adamo-ad-u-s-lecce-3PROGETTI SENZA SCADENZA- L’Ad giallorosso ha poi tranquillizzato la piazza e la tifoseria sul futuro: ”Voglio rassicurare sulle volontà e sulla strategia a lungo termine di questa dirigenza. Se il progetto sportivo ha durata biennale, il progetto societario non ha scadenza. Non siamo dei prodotti in scadenza ma un gruppo, forse e logicamente per il poco tempo ancora trascorso, inesperto per alcune questioni, tuttavia stiamo bruciando le tappe almeno dal punto di vista strettamente gestionale e del funzionamento aziendale. Il risultato sportivo è eventuale, nulla è certo; nessuno può garantire la Serie B, neppure un allenatore come Mourinho… Perciò, piena fiducia in questo staff e nella squadra. Capisco che dopo la sconfitta ci possa essere delusione, amarezza e perplessità ma invito tutte le componenti (tifosi, stampa e ambiente) a mantenersi calmi e sereni altrimenti non si va in B. Invito ad avere fiducia nel gruppo e, soprattutto, nel progetto che si sta realizzando non solo per questa stagione, ma anche per le prossime”.

LA FIDEJUSSIONE-Dopo quella sottoscritta la scorsa estate, abbiamo ultimamente prodotto un’ulteriore fidejussione relativa al fallimento della società assicurativa «Gable» (la compagnia che forniva garanzie necessarie per l’iscrizione ai campionati, ndr – LEGGI QUI). Anche questi sono gli oneri legati alla partecipazione alla Lega Pro ed ecco perché vogliamo uscire presto da questo pantano…

stadio Via del Mare per Lecce-Bassano 1QUESTIONE STADIO-L’utilizzo dello stadio «Via del Mare» produce per l’U.S. Lecce una gestione diseconomica. Sosteniamo spese per oltre 300mila euro all’anno per il funzionamento dello stadio e sarebbe opportuno ridiscutere la convenzione sedendosi attorno ad un tavolo con la prossima Amministrazione comunale. Bisogna essere consapevoli dello sforzo gravoso che il nostro gruppo quotidianamente affronta. Il nostro lavoro è teso a ridurre pian, piano gli oneri di gestione per fare di questa società un modello virtuoso”.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*