When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Sabato c’è Lecce su Raiuno in “Paesi che vai. Luoghi, detti, comuni”

paesi-che-vaiLECCE – Riflettori nuovamente puntati su Lecce e sulle sue straordinarie bellezze grazie alle telecamere di Raiuno. Il prossimo sabato 29 ottobre alle ore 11:30 sarà in onda la trasmissione Paesi che vai. Luoghi, detti, comuni, un riuscito format in palinsesto sulla rete ammirglia della Rai, realizzato completamente in esterni. In questo nuovo appuntamento con la bellezza del patrimonio culturale italiano, il conduttore Livio Leonardi (Caporedattore di Raiuno) guiderà i telespettatori in un viaggio alla scoperta del capoluogio salentino, rinomato per il suo raffinato ed originale stile barocco, tanto da essere denomiata la “Firenze del Sud“. Il programma ha la regia è firmata da Maria Cristina Bordini.

Ricca di storia, arte e cultura, sotto la protezione prima di Sant’Irene e poi di Sant’Oronzo, Lecce fu al centro di importanti avvenimenti inscritti nell’architettura di palazzi, chiese e monumenti della città: dalla presa del Regno di Napoli da parte di Carlo d’Angiò, agli attacchi della pirateria saracena contro cui si schierò la Lega Santa, fino al vento della Controriforma. Si inquadra proprio in questo periodo la rubrica gossip dell’arte: un mistero dalle tinte noir che aleggia attorno alla costruzione della Chiesa di San Matteo. Per la rubrica Eccellenze ci sarà spazio per due pugliesi d’eccezione: Albano Carrisi, alle prese con la vendemmia nelle sue vigne, e Lino Banfi, il nonno più famoso d’Italia grazie al personaggio di nonno Libero nella serie tv “Un medico in famiglia.

Infine, per l’Almanacco, le telecamere Rai varcheremo le soglie di un monastero di clausura, per scoprire i segreti della pasta di mandorle, lavorata sapientemente dalle mani delle suore benedettine per i tradizionali dolci a forma di pesce e di agnello, caratteristici doni natalizi e pasquali.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*