When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Fermenti d’Autunno: Mino De Santis in concerto a Felline

mino-de-santis-fotoFELLINE – Questa sera, alle ore 21:00, in Piazza Castello a Felline suona Mino De Santis, in un appuntamento di inizio autunno fatto di arte, buon cibo, vino e attenzione per l’ambiente. All’interno del progetto di riqualificazione del Castello di Felline firmato dal SAC di Mare e di Pietre, le associazioni Officina Turistica FellineStaiterraterraCulturAmbiente Group e InnovAction hanno progettato una serie di iniziative nell’ambito dell’informazione e la promozione della sostenibilità ambientale e accessibilità alimentare. Il cantautore salentino, in tour per la presentazione del suo ultimo lavoro Petipitugna, farà tappa nel borgo di Felline per chiudere una serata di degustazioni a chilometro zero e laboratori su ambiente e nutrizione. L’ingresso è gratuito.

Sarà una serata dedicata all’amore che abbiamo per la nostra terra, a trecentosessanta gradi – raccontano gli organizzatori – A partire dalle 19:30 ci saranno laboratori gratuiti dedicati ai grandi e ai bambini sul tema dell’innovazione ecologica, della raccolta differenziata, del compostaggio. Sarà possibile ricevere suggerimenti sulla dieta mediterranea dalla nutrizionista Sabrina Colaci, oltre che degustare e acquistare cibo e vino a km 0”.

In serata l’atteso concerto di Mino De Santis che, accompagnato da Pantaleo Colazzo, proporrà brani tratti dal nuovo album e dai precedenti lavori, mentre sarà possibile degustare cibo a km 0 preparato dalla ProLoco Felline. “Mino è famoso proprio per i suoi racconti autentici e mai banali del Salento, in ogni sua sfaccettatura”, continuano gli ideatori della serata. “Volevamo una cornice speciale per un incontro che parli di terra, lavoro, impegno e comunità.”

Fermenti d’Autunno sarà ecofriendly grazie alla richiesta della certificazione volontaria “Ecofesta Puglia” premiata nel 2012 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la sua carica innovativa. La certificazione mitiga l’impatto sul territorio dell’evento stesso attraverso attività di differenziazione dei rifiuti, riduzione delle emissioni di CO2 e informazione e sensibilizzazione ambientale. “Ecofesta Puglia”, inoltre, è certificata ISO 20121 standard internazionale dei sistemi di gestione per la sostenibilità degli eventi.

3
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*