CONDIVIDI

mino-de-santis-fotoFELLINE – Questa sera, alle ore 21:00, in Piazza Castello a Felline suona Mino De Santis, in un appuntamento di inizio autunno fatto di arte, buon cibo, vino e attenzione per l’ambiente. All’interno del progetto di riqualificazione del Castello di Felline firmato dal SAC di Mare e di Pietre, le associazioni Officina Turistica FellineStaiterraterraCulturAmbiente Group e InnovAction hanno progettato una serie di iniziative nell’ambito dell’informazione e la promozione della sostenibilità ambientale e accessibilità alimentare. Il cantautore salentino, in tour per la presentazione del suo ultimo lavoro Petipitugna, farà tappa nel borgo di Felline per chiudere una serata di degustazioni a chilometro zero e laboratori su ambiente e nutrizione. L’ingresso è gratuito.

Sarà una serata dedicata all’amore che abbiamo per la nostra terra, a trecentosessanta gradi – raccontano gli organizzatori – A partire dalle 19:30 ci saranno laboratori gratuiti dedicati ai grandi e ai bambini sul tema dell’innovazione ecologica, della raccolta differenziata, del compostaggio. Sarà possibile ricevere suggerimenti sulla dieta mediterranea dalla nutrizionista Sabrina Colaci, oltre che degustare e acquistare cibo e vino a km 0”.

In serata l’atteso concerto di Mino De Santis che, accompagnato da Pantaleo Colazzo, proporrà brani tratti dal nuovo album e dai precedenti lavori, mentre sarà possibile degustare cibo a km 0 preparato dalla ProLoco Felline. “Mino è famoso proprio per i suoi racconti autentici e mai banali del Salento, in ogni sua sfaccettatura”, continuano gli ideatori della serata. “Volevamo una cornice speciale per un incontro che parli di terra, lavoro, impegno e comunità.”

Fermenti d’Autunno sarà ecofriendly grazie alla richiesta della certificazione volontaria “Ecofesta Puglia” premiata nel 2012 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la sua carica innovativa. La certificazione mitiga l’impatto sul territorio dell’evento stesso attraverso attività di differenziazione dei rifiuti, riduzione delle emissioni di CO2 e informazione e sensibilizzazione ambientale. “Ecofesta Puglia”, inoltre, è certificata ISO 20121 standard internazionale dei sistemi di gestione per la sostenibilità degli eventi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.