When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

La Roma Anni ’60 nel libro di Ninì Apollonio “Quando andavo in Via Veneto”

“Quando andavo in Via Veneto” - Nicola Apollonio con Silvana PampaniniLECCE – Il critico letterario Pasquale Vitagliano ha presentato ieri sera, presso l’elegante Resort Sangiorgio, sulla provinciale Noha-Collepasso, l’ultimo libro del giornalista e scrittore salentino Nicola Apollonio intitolato: Quando andavo in Via Veneto”  (190 pagine – € 13,00). Il volume, edito da Divinafollia, racconta che negli anni anni ’60, a Roma, tutto è stato un vero e proprio spettacolo multiplo pieno di segni, simboli, ma anche di incredibile energia e vitalità. “E tutto il libro – dice in prefazione Augusto Benemeglio – ne è intessuto, come una sorta di sinfonia respighiana (i pini, le fontane e le feste di Roma) di quella stagione straordinaria che vede emergere figure come Giovanni XXIII, Kennedy e Krusciov, in cui si parla di ecumenismo, di nuova frontiera, di distensione”. Con una prosa lineare e scorrevole, talora nostalgica e ammiccante, non priva di accenti lirici e di spunti inediti, “Apollonio, con questo libro unico, originalissimo, ci dice che nel ricordo e nell’estasi di una sera d’estate romana, furono altri, quelli avvolti in una rete di comuni miserie, quelli ‘dimenticati’, i veri protagonisti della sua storia personale e umana… quando andava in Via Veneto”.

3
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*