When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Scemifreddi e Ciciri e Trìa in “Cupido era miope”: un matrimonio di risate da tutto esaurito

locandina Cupido era miope Scemifreddi e Cìciri e TrìaLECCE – In attesa di assistere in terra di Salento agli imminenti fiori d’arancio estivi per soli vip, i riflettori, da circa un mese, sono ormai tutti puntati su un altro “matrimonio” ma in versione artistica: “Cupido era miope”. Infatti, da stasera e fino al 9 giugno il “Paisiello”, il teatro “bomboniera” di Lecce, vedrà per la prima volta sul palco un inedito doppio trio Scemifreddi e Cìciri e Trìa.

Tre uomini e tre donne,  volti celebri del cabaret mediatico nazionale, che da un incontro casuale hanno deciso di unire le forze per dare vita ad una miscela esplosiva così come è l’amore, ma in formato risate. “È l’eterna chimica – hanno dichiarato gli artisti – tra uomo e donna, una passione spesso causa di divorzio, ma ancora prima, e purtroppo, di matrimonio”.

L’attesa, quindi, sta per finire così come i posti a teatro (tre serate da tutto esaurito) dopodiché sarà tempo di emozioni, sorrisi e sorprese da giorno del Sì, indimenticabili. Un’esplosione di felicità che dal teatro andrà oltre, ed abbraccerà anche un progetto solidale. Parte del ricavato sarà devoluto all’associazione “Lorenzo Risolo” (www.alorenzo.org) impegnata a dare supporto ai reparti di oncologia pediatrica del Salento e alle famiglie di bambini affetti da tumori infantili.

2
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*