Gallipoli, Cardellini: “Dare un senso a quel che rimane. In futuro…”

cardellini

Toni Cardellini, presidente del Gallipoli

GALLIPOLI- La partita con la Virtus Francavilla non sarà un match da affrontare sottogamba per il Gallipoli, deciso a far bene nonostante la retrocessione come affermato dal patron Toni Cardellini: “È una partita che ci trasmette importanti stimoli e ci fa sentire al centro dell’attenzione – esordisce il presidente giallorosso nelle dichiarazioni riprese dal Nuovo Quotidiano di Puglia – , ci consente di dare un senso concreto per quel che rimane di una stagione per noi sfortunata e complicata. A Francavilla, tuttavia, scenderà in campo un Gallipoli motivato e pronto, giocheremo come abbiamo sempre fatto, determinati e vogliosi di sorprendere. Questo è un campionato strano, nulla deve essere dato per scontato, a volte la classifica non basta, in campo può succedere veramente di tutto e il pronostico più scontato può avere un esito imprevedibile. La retrocessione? Non era ciò che avevamo programmato, ma ritengo che non possiamo rimproverarci nulla, stiamo portando a termine una stagione e non so quanti altri avrebbero potuto fare la stessa cosa. Sarebbe bastato che qualcuno si fosse presentato a darci una mano, -chiosa Cardellini- invece, pur con tutta la disponibilità dimostrata, non c’è stato alcun riscontro dal punto di vista del supporto societario. Obiettivamente, questa è una delusione ancora più grande rispetto alla retrocessione, considerato che tutti quanti, società, mister e giocatori, abbiamo dato tutto quanto era nelle nostre possibilità”.

Il numero 1 del Gallo non fa previsioni sul futuro del calcio a Gallipoli:Intanto vogliamo portare a compimento l’attuale campionato, poi vedremo cosa potrà accadere. Obiettivamente, non sono in grado di anticipare nulla, di certo la società ha necessità di avere supporti concreti, considerato che fare calcio diventa sempre più oneroso e complicato. Da parte mia non manca l’entusiasmo né ci sono preclusioni di qualsiasi genere, le porte sono aperte ad ogni possibile collaborazione, per continuare a fare calcio a Gallipoli”.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*