When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Lecce senza idee, 0-0 e fattore-casa annullato

Surraco panchina disperazione akragasLECCE- Pareggio amaro al “Via del Mare”. Il Lecce non riesce a superare l’Akragas, coriaceo nell’assetto difensivo specialmente sulle palle alte, e aumenta vertiginosamente  il quantitativo dei rimpianti per una corsa alla promozione che sembra ormai sfuggire di mano alla truppa di Braglia, appesa al flebile filo della speranza del posticipo di lunedì tra Cosenza e Benevento: soltanto una vittoria casalinga dei rossoblù renderebbe meno amaro un week-end che sembra essere una svolta per il prosieguo del campionato.

Primo tempo

1’ Lecce con il 4-3-3: Bleve; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese, Legittimo; Lepore, Lo Sicco, Salvi; Caturano, Moscardelli, Surraco. L’Akragas risponde con un 4-5-1 mascherato da 4-3-3: Vono; Grea, Muscat, Marino, Capuano; Dyulgerov, Vicente, Zibert; Salandria, Di Piazza, Madonia.

1’ Legittimo tenta la staffilata dai venti metri, palla che sibila al di sopra della traversa

5’ Tiro di Lo Sicco che rimpalla su Surraco, bravo ad addomesticare la sfera per poi aprire per Moscardelli sul centrodestra dell’area, tiro sul primo palo chiuso bene dall’uscita di Vono

8’ Cross di Lepore che mette in difficoltà Vono, impreciso nella respinta bassa con Moscardelli pronto a ribadire in rete

13’Moscardelli ci prova con un calcio di punizione ma la traiettoria è debole e alta

18’ Anticipo di Lo Sicco su Vicente, palla che perviene a Legittimo che, nel tentativo di mettere al centro, alza un pallonetto che costringe Vono al tocco con il guanto per alzare sopra la traversa. Sul conseguente angolo Surraco mette un pallone ben tagliato al centro, sul primo palo sbuca che Alcibiade che gira sull’esterno della rete

25’ Salvi prova il mezzo esterno dai venticinque metri, centrale per Vono che para in due tempi

26’ Imbucata centrale di Dyulgerov per Di Piazza che elude il fuorigioco e si presenta di fronte a Bleve, veloce nel chiudere lo specchio all’attaccante akragantino, ne nasce un pericoloso rimpallo sul quale Cosenza anticipa perentoriamente tutti e mette in angolo. Sul conseguente angolo la difesa giallorossa respinge su Dyulgerov, conclusione mirata all’incrocio, alta.

27’ Caturano riceve palla sulla corsa da Lepore, entra in area e mette al centro per Moscardelli ben appostato nell’area piccola; Vono, nel tentativo di bloccare, devia la sfera sul Mosca che a porta vuota però sciupa clamorosamente

33’ Palla conquistata da Lepore nel cerchio di centrocampo, discesa solitaria conclusa con un tiro a pelo d’erba troppo debole per creare pericoli al portiere avversario

35’ Occasione per l’Akragas. Calcio d’angolo respinto dalla difesa leccese su Salandria che tenta la botta in diagonale dal vertice alto dell’area, sulla traiettoria, finita fuori di poco, s’avventa Muscat che per poco non coglie la deviazione vincente con Bleve a terra

44’ Ammonito Grea per un fallaccio su Salvi. Nell’azione viene ammonito anche Legittimo per proteste

45’ Sventagliata in area per Caturano, torsione di testa ad anticipare Muscat che si spegne a lato

46’ Ammonito Zibert per una pressione non regolamentare su Cosenza

Secondo tempo

2’ Diagonale di fuori area di Lo Sicco che impegna Vono, chiamato a distendersi per respingere. Sul conseguente corner Lepore calcia direttamente in porta, Vono respinge alla disperata sulla linea bianca tra le proteste dei giallorossi che reclamavano la rete.

5’ Cross di Caturano per Surraco, colpo di testa morbido a cercare l’angolo basso che finisce fuori

11’ Salvi raccoglie una respinta di testa di Marino e si coordina per la battuta che termina a lato

12’ Assalto del Lecce. Azione prolungata innescata da un cross di Lo Sicco per Moscardelli che elude la difesa siciliana ma colpisce di testa centralmente favorendo la parata di Vono

13’ Lo Sicco risolve l’ennesima mischia al limite dell’area avversaria con un tiro rabbioso che Vono disinnesca a mani aperte

14’ Il doppio cambio con Curiale e Doumbia in campo per Alcibiade e Caturano dà un’altra veste tattica al Lecce. I giallorossi si schierano con il 4-2-4: Doumbia e Surraco sono gli esterni altissimi dell’attacco completato da Moscardelli e Curiale

15’ Tiro al volo di Lo Sicco che si coordina bene da lontano, ma manda alle stelle

20’ Surraco riceve palla sulla linea dei sedici metri e prova ad incrociare con il destro, fuori

22’ Angolo di Lepore per Cosenza, colpo di testa alto

26’ Ammonito Dyulgerov per gioco pericoloso su Abruzzese

31’ Cross basso di Carrozza per Doumbia che controlla in area e gira col sinistro, pallone a lato dopo una deviazione

40’ Gran pennellata di Lepore per Moscardelli che prende l’ascensore e gira bene di testa verso la porta, Vono però è attento

45’ Lo Sicco trova spazio per una discesa solitaria per vie centrali, conclusa da un tiro che sfiora il palo

48’ Moscardelli tenta un tiro a giro all’incrocio da trenta metri, fuori

49’ Clamoroso ribaltone che per poco non porta in vantaggio l’Akragas. Lepore manca l’aggancio e apre la via a Cristaldi, impreciso nella deviazione vincente a tu per tu con Bleve

Il tabellino

Lecce-Akragas 0-0

Lecce: Bleve, Alcibiade (14’st Curiale), Legittimo, Lo Sicco, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscardelli, Surraco (29’st Carrozza), Caturano (14’st Doumbia). A disposizione: Benassi, Liviero, Beduschi, Camisa, De Feudis, Vécsei, Sowe. Allenatore Piero Braglia

Akragas: Vono, Grea, Capuano, Vicente, Muscat, Marino, Dyulgerov, Zibert, Di Piazza (39’st Cristaldi), Madonia (16’st Di Grazia), Salandria. A disposizione: Maurantonio, Greco, Aloi, Thiago Cazè, Mauri, Fiore, Leonetti, Lo Monaco. Allenatore Pino Rigoli

Ammoniti 44’pt Grea (A), 44’pt Legittimo (L), 46’pt Zibert (A), 26’st Dyulgerov (A)

Note: pomeriggio soleggiato, temperatura 22 C, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 9932 (6802 abbonamenti, 3130 paganti), incasso 36579,56 euro (quota abbonamenti 20948,56, incasso paganti 15631,00). Corner 11-5. Recuperi 1’pt, 4’st.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*