Roberta Vinci nella storia del tennis italiano

roberta-vinciLECCE (di Filippo Simone) – In un periodo dove il mondo del tennis è stato travolto dalle polemiche e dai sospetti di vere e proprie combine da parte di alcuni tennisti tra i più forti al mondo, anche in tornei del Grande Slam, è il tennis italiano a regalarci ancora emozioni. Nonostante i deludenti risultati in terra australiana, con le cocenti e premature eliminazioni dei tennisti azzurri nel primo major della stagione, il primo acuto è di Roberta Vinci, finalista agli Us Open 2015, sconfitta poi da Flavia Pennetta. Dopo la bellissima vittoria nel torneo di San Pietroburgo, la tennista taratina riesce in un’altra impresa, quella di entrare per la prima volta nella top ten del ranking Wta. Sarà ufficiale solo lunedì il lieto evento, quando verranno aggiornate le classifiche. Infatti, la nostra Sara occuperà la decima posizione in classifica, grazie anche alla inaspettata sconfitta della Suarez Navarro contro Carolina Garcia nel torneo premiere di Dubai.

Si arricchisce di un’altra perla il tennis femminile azzurro, con la Vinci che andrà ad aggiungersi ad altre tenniste italiane del presente e del passato che hanno avuto l’onore ed il merito di raggiungere questo importantissimo risultato. Inoltre voci di corridoio raccontano di una Vinci che potrebbe ripensarci sul suo ritiro a fine stagione, come da lei annunciato all’alba del major australiano. Si sa che vincere aiuta a vincere e questo glorioso risultato potrebbe essere uno stimolo fondamentale per continuare, migliorarsi e raggiungere altri obiettivi.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*