Hawk-eye: Barclays Atp Finals: Bolelli–Fognini K.O.

Pallina da tennis - hawk eyeLONDRA– Esordio amaro per il doppio italiano impegnato nella prima giornata delle Atp Finals contro Jamie Murray e John Peers (4) .

Un match molto tirato sin dalle prime battute di gara ma entrambe le coppie riescono a gestire abbastanza agevolmente i propri turni di servizio fino al decimo gioco quando sul 5-4 Murray- Peers, Simone Bolelli al servizio è costretto a fronteggiare una palla set abilmente annullata con un bellissimo dritto lungo linea. Al tie break la musica non cambia. A regnare è l’equilibrio fino al doloroso doppio fallo del “Bole” che concede palla set nuovamente al doppio avversario che al servizio capitalizza senza troppo affanno. Questo errore sembra dare la scossa al doppio italiano che entra in campo con la giusta grinta e infatti mettono subito la quarta sin dalle prime battute. Pronti via e si è già sul 3-0 Bolelli-Fognini che si fanno “contro-brekkare” nonostante percentuali favorevolissime ai nostri colori; zero punti con la seconda di servizio per Murray – Peers contro il 67% di punti realizzati con la seconda per Bolelli e Fognini. Nell’ottavo gioco nuovo break per gli italiani che vanno al servizio nel nono e portano il match al super tie break che terminerà nel peggiore dei modi, con la vittoria del doppio avversario 11-9. Un buon match sicuramente, che lascia l’amaro in bocca ai tanti tifosi ed ai due protagonisti purtroppo sconfitti.

Da sottolineare un ottimo Fognini come detto, che si è preso sulle spalle gran parti delle responsabilità in campo a causa delle ancora non ottimali condizioni fisiche del compagno Simone Bolelli, poco incisivo al servizio ed a volte molto falloso sia con il dritto che con il rovescio. Ma gli azzurri ci sono e venderanno cara la pelle.

Intanto si è inaugurato anche il torneo singolare con la netta vittoria di Nole Djokovic sul nipponico Kei Nishikori 6-1 6-1 in un’ora di gioco.

In serata alle l’altro incontro del girone A – Ashe – Smith tra il sei volte campione alle finals, l’elvetico Roger Federer ed il ceco Thomas Berdych.

 

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*